15 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Inquinamento dell’aria: e se fosse tutta colpa delle caldaie?

AmbienteProvincia

30 gennaio 2002, 13:08

in foto: “L’inquinamento è causato solo per il 30% dal traffico dei veicoli; per il 70% la responsabilità è delle caldaie per il riscaldamento e la climatizzazione di alberghi ed abitazioni”. A sostenerlo è Paolo Pompili, della società Intec srl. che produce macchine per la climatizzazione a risparmio energetico, che consumano il 30% in meno di elettricità e che con il calore prodotto dalla caldaia, riscaldano anche l’acqua a costo zero:

Paolo Pompili ci spiega nello specifico quali sono, a suo parere, le cause dell’inquinamento atmosferico che ha portato all’emergenza smog di questi giorni.

Per il riscaldamento delle abitazioni, per 42 comuni della provincia di Rimini, di Pesaro e di Cesena Forlì è responsabile il Gruppo Società Gas Rimini, che distribuisce solo metano e insiste sulla legislazione che comporta l’obbligo per ogni utente di revisionare e tenere efficiente la caldaia per il riscaldamento, perché non diventi inquinante per l’aria.
Con il metano e la caldaia in ordine, il riscaldamento delle abitazioni non è un fattore inquinante, per Bruno Tani, direttore del Gruppo Società Gas Rimini.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454