martedì 25 giugno 2019
menu
In foto: I commercianti ambulanti sono stati tra i primi a dover fare i conti con l’euro. Il 2 gennaio è caduto infatti di mercoledì, giorno di mercato per Rimini. “La categoria era preparata – dice Nicola Angelini, della FIVA Confcommercio di Rimini – Tecnicamente non ne abbiamo risentito. C’è stata solo un po’ di confusione da parte del cliente. Il resto? Abbiamo cominciato a darlo in euro, anche se alcuni clienti, soprattutto anziani, ci hanno chiesto le lire”.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 4 gen 2002 12:05 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I commercianti ambulanti sono stati tra i primi a dover fare i conti con l’euro. Il 2 gennaio è caduto infatti di mercoledì, giorno di mercato per Rimini. “La categoria era preparata – dice Nicola Angelini, della FIVA Confcommercio di Rimini – Tecnicamente non ne abbiamo risentito. C’è stata solo un po’ di confusione da parte del cliente. Il resto? Abbiamo cominciato a darlo in euro, anche se alcuni clienti, soprattutto anziani, ci hanno chiesto le lire”.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Andrea Polazzi
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna