lunedì 17 dicembre 2018
In foto: Arrestato per il furto di un cellulare, è evaso dall’auto dei carabinieri rompendo il finestrino. Protagonista della vicenda un marocchino di 34 anni, clandestino e senza fissa dimora. L’uomo sabato notte aveva avvicinato un connazionale in un pub e gli aveva sottratto il telefonino; inseguito, ha estratto un coltello e lo ha puntato verso il derubato. Gli agenti di una volante lo hanno rintracciato e bloccato, nonostante la sua reazione con calci e pugni che ha procurato lesioni guaribili in 7 giorni al capopattuglia. Dopo la fuga dall’auto, il marocchino è stato legato anche ai piedi e portato in Questura.
di    
lettura: 1 minuto
lun 3 set 2001 19:52 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Arrestato per il furto di un cellulare, è evaso dall’auto dei carabinieri rompendo il finestrino. Protagonista della vicenda un marocchino di 34 anni, clandestino e senza fissa dimora. L’uomo sabato notte aveva avvicinato un connazionale in un pub e gli aveva sottratto il telefonino; inseguito, ha estratto un coltello e lo ha puntato verso il derubato. Gli agenti di una volante lo hanno rintracciato e bloccato, nonostante la sua reazione con calci e pugni che ha procurato lesioni guaribili in 7 giorni al capopattuglia. Dopo la fuga dall’auto, il marocchino è stato legato anche ai piedi e portato in Questura.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna