mercoledì 19 dicembre 2018
In foto: Anche quest’estate l’emergenza borseggi è restata in primo piano: per questo la Questura di Rimini ha deciso di contrastare il fenomeno mettendo in servizio sulle linee di costa della TRAM, la linea 11 e la linea 4, e tra le bancarelle del mercato diversi agenti in borghese. E i frutti si sono subito visti, con diversi arresti.
di    
lettura: 1 minuto
ven 31 ago 2001 12:56 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Quasi quotidianamente diamo notizia di scippi compiuti ai danni di turisti o residenti. La scorsa settimana un ragazzo tedesco di 19 anni è stato arrestato sulla linea 11 dopo aver sfilato il portafoglio ad un turista toscano sordomuto, sabato tra le bancarelle del mercato una donna foggiana di 56 anni è stata arrestata dopo che aveva appena sfilato il portafoglio ad una turista toscana e lunedì sera è toccato ad un ragazzo rumeno di 17 anni arrestato in viale Regina Margherita dopo aver rubato il portafoglio ad una turista di Trento sulla linea 11. Ma, nonostante la percezione possa apparire di segno diverso, quest’anno è andata molto meglio rispetto all’anno scorso: secondo i dati forniti dalla Questura di Rimini, nell’agosto del 2000 erano infatti stati messi a segno 50 borseggi contro i 30 di quest’anno, nel luglio 2001 sono stati 15 a fronte dei 40 dell’anno precedente. L’unico mese in controtendenza è giugno: 35 borseggi quest’anno contro i 30 del 2000.

Notizie correlate
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna