mercoledì 23 gennaio 2019
In foto:
Sigismondo Malatesta cambia casa. L’affresco che lo ritrae in preghiera davanti a san Sigismondo, dipinto da Piero della Francesca, esposto di recente nella mostra a Castel Sismondo, non tornerà nella Cella delle reliquie, dove era conservato.
di    
lettura: 1 minuto
mer 27 giu 2001 12:33 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Da ieri, l’affresco è collocato nella quarta cappella sulla destra del Duomo di Rimini, e sarà così valorizzato: si vedrà meglio, con una visuale più ampia e illuminata, e sarà più facile ammirarlo, perché è direttamente visibile al pubblico, in tutti gli orari in cui il Duomo è aperto, mentre prima si trovava sotto chiave.
La collocazione inadeguata dell’affresco era stata già più volte segnalata dal Vescovo, e la nuova collocazione è stata scelta anche su sollecitazione della Sovrintendenza alle Belle arti di Bologna, presente ieri alla nuova istallazione con un ispettore.
Con questa nuova “casa” per l’affresco di Sigismondo, si manifesta ancora una volta l’attenzione alla valorizzazione dell’arte sacra espressa più volte dalla diocesi riminese, in particolare in occasione del Giubileo , con il restauro di 50 importanti opere d’arte. E se di questi tempo l’arte sacra non è un filone produttivo come in epoche che videro la costruzione di grandiose cattedrali, l’attenzione che le è dovuta è ugualmente importante.

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna