mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Rinviati a giudizio due medici con l’accusa di omicidio colposo. L’episodio risale al gennaio del 98, quando , saltata la corrente alla casa di cura “Luce sul mare”, un respiratore, privo di batterie, cessò di funzionare e causò la morte di Irma Leardini, 69enne riminese affetta da una grave patologia alle vie respiratorie.
di    
lettura: 1 minuto
mer 9 mag 2001 12:01 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ad essere inquisiti sono il dott. Fabio Bruscoli, medico del reparto di rianimazione dell’ospedale Infermi, che aveva disposto il trasferimento della donna nella casa di cura e il dottor Loris Betti, capo reparto di Luce sul Mare. Il giudice Lorena Mussoni ha fissato il processo per il 21 gennaio 2002

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna