20 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Doppio appuntamento sabato per ‘Mirando Babele’

EventiProvincia

2 maggio 2002, 20:10

in foto: Il progetto speciale "Mirando Babele. Ragionamenti sul disagio psichico" presenta sabato alle 16 al Teatro degli Atti di Rimini (via Cairoli, 44) l'incontro sul tema Teatri delle Diversità, a cura di Emilio Pozzi, direttore responsabile e Vito Minoia, condirettore della rivista europea "Teatri delle Diversità - Associazione Nuove Catarsi".

L’incontro sarà preceduto dalla proiezione del film Vinceremo il Golden Globe!, prodotto da Centro di Formazione Efeso, Union Comunicazione, AUSL di
Ferrara – Dipartimento Salute Mentale, Amministrazione Provinciale di Ferrara. Il film è stato realizzato all’interno di un corso di formazione
che si è tenuto al Centro Diurno Maccacaro di Ferrara, e ha coinvolto tredici partecipanti scelti fra gli utenti del Dipartimento di Salute Mentale dell’AUSL di Ferrara a cura di Lisa Pazzaglia e Raffaele Rago.
Sempre sabato, alle 21,15, al Teatro del Mare di Riccione (viale Ceccarini 163, angolo via don Minzoni, tel. 0541/690904), Danio
Manfredini presenta Tre studi per una crocifissione, liberamente ispirato al trittico di Francis Bacon. Allo spettacolo scritto, diretto ed interpretato da Danio Manfredini, ha collaborato Andrea Mazza.
«I “Tre studi per una crocifissione” – spiega Manfredini – rappresentano tre possibilità da
vagliare, nel desiderio di lasciarsi andare. Tentazione di rinunciare alla responsabilità verso la vita, dare spazio ai semi malati, consapevole, della
loro distruttività. Il primo dei tre studi è un contesto di una malattia mentale nel quale l’aria rarefatta è popolata di presenze immaginarie e il
personaggio si muove tra queste assenze che determinano la sua realtà, la sua possibilità di essere in un luogo irreale, sedimento di ricordi di
infanzia, di adolescenza, di maturità, alle soglie di una vecchiaia che il tempo non riesce a fissare nel comportamento che continua ad oscillare su
tutto l’arco della vita.
Il secondo studio, liberamente ispirato a “La notte poco prima della foresta” di Koltès, si muove tra la tensione, il desiderio e la paura di lasciarsi definitivamente sprofondare in un mondo notturno, oscuro, pericoloso, esaltato dalla pioggia, dalle luci gialle della ferrovia e delle circonvallazioni.
“Un anno con tredici lune”, il film di Fassbinder, è alla base dell’ispirazione del terzo studio. Storia di un transessuale sconfitto nella sua ricerca di d’identità, nel suo disperato tentativo di essere adatto a ricevere l’amore di qualcuno, prigioniero di un corpo che non riconosce più e gli preclude il recupero della sua passata identità di uomo. Ho voluto dedicare al pittore Francis Bacon questi tre studi e dare allo spettacolo il titolo di una sua opera, in quanto, durante la lavorazione mi sono lasciato guidare dai pensieri sull’arte espressi dal
pittore ne “La brutalità delle cose”, una raccolta di interviste con David Silvester».
Lo spettacolo sarà preceduto da un intervento degli utenti ed operatori della Comunità “Le Radici” di Riccione. Per informazioni e prenotazioni: Assessorato alla Cultura – Ufficio Teatro Comune di Rimini 0541.51351 – 0541.24227 teatronovelli@comune.rimini.it.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454