20 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Le indagini sulla morte di Samanta portano alla luce banda di balordi

CronacaRimini

30 aprile 2002, 09:07

in foto: C’è anche un minorenne, posto agli arresti in comunità, tra i 5 giovani arrestati ieri nell’inchiesta sulla morte di Samanta Moretti. L’imputazione di omicidio colposo riguarderebbe solo uno di loro; gli altri sono accusati di omissione di soccorso e di essere gli autori di due incendi dolosi. Ci sono poi una quindicina di ragazzi indagati:

si tratta di giovani di età tra i 15 e i 23 anni che abitualmente si ritrovano vicino alla discoteca Mosquito di Spadarolo, dove Samanta fu investita.

L’indagine sulla morte della commessa riminese si è infatti intrecciata con quella su una serie di furti di auto e moto, incendi dolosi e spaccio di hascisc condotta dal pm Gengarelli. Proprio vicino al luogo della tragedia fu trovata una Fiat Uno rubata a un santarcangiolese, poi bruciata e abbandonata.
E’ venuta così alla luce, grazie anche alle testimonianze di alcuni genitori, un’ampia realtà di bullismo e delinquenza giovanile; ascoltando dialoghi tra i componenti della banda, gli inquirenti hanno intercettato una frase relativa alla morte di Samanta che ha portato alla svolta di ieri.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454