18 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Fermato truffatore: ma il ‘recidivo’ e il truffato

CronacaRimini

4 aprile 2002, 16:23

in foto: Ha bussato alla porta dell' ufficio della potenziale vittima, offrendo - nella veste di tenente colonnello dei carabinieri in pensione, ora in forza al ministero della Difesa - un appalto da favola, quello della manutenzione meccanica e delle carrozzerie di tutte le auto dei carabinieri dell' Emilia-Romagna:

l’artigiano ha accettato, versando alcune migliaia di euro,
per poi scoprire di essere finito al centro di un raggiro
orchestrato da un 63enne di Salerno, denunciato pochi
giorni fa da militari con l’ accusa di
truffa.
La vittima è ormai avvezza alle truffe: è infatti lo stesso artigiano
riminese comparso nelle scorse settimane davanti alle telecamere
de ‘La vita in diretta’ denunciando la maga
che gli avrebbe spillato per fatture e consulti 800 milioni in
contanti.
La sua nuova disavventura é iniziata a marzo, quando il
falso ufficiale è arrivato a lui dopo aver fatto un’analoga offerta
– rifiutata – ad altri carrozzieri di Rimini e provincia. Il salernitano
è riuscito a essere talmente convincente che pochi giorni dopo,
incassato l’ assegno, si è fatto accompagnare in auto dalla propria
vittima a Roma per dare l’ avvio alle pratiche di
accreditamento. E per rendere ancor piu’
credibile il tutto, si è fatto portare davanti ad un ufficio pubblico
della capitale dove é entrato da solo ed uscito con una
montagna di documenti, con tanto di bolli, relativi alla
pratica.
I due sono poi rientrati a Rimini, dove il falso ufficiale
ha contattato ancora il carrozziere per avere il nominativo di
qualche proprietario di impresa edile: nel pacchetto di settori
da seguire per il ministero, infatti, ci sarebbe stato anche quello per le
caserme.
L’ artigiano ha messo l’uomo in contatto con un amico, ma
nel frattempo nel carrozziere si è insinuato un tarlo e il primo aprile si è presentato
ai carabinieri per denunciare la truffa subita.
A quel punto i
militari ‘veri’ hanno organizzanoto l’incontro con la nuova potenziale
vittima e fermano il campano che, nel frattempo, aveva già speso i soldi per pagare il conto dell’ albergo
riminese dove alloggia.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454