Indietro
domenica 21 luglio 2024
menu
È Club Giovanile di 3° Livello

S.S. Misano ottiene il massimo riconoscimento per i settori giovanili

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 10 lug 2024 22:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con grande orgoglio, S.S. Misano annuncia – si legge sulla pagina Facebook ufficiale del club misanese – di essere stato riconosciuto come Club Giovanile di 3° Livello dalla FIGC, come ufficializzato nel C.U. n. 218 SGS. Questo è il massimo riconoscimento per la qualità dei settori giovanili, e per noi rappresenta una tappa importante nel nostro percorso di crescita e sviluppo.

Il riconoscimento è il frutto del lavoro svolto negli anni con i nostri giovani, seguendo una filosofia chiara che ha sempre messo i ragazzi al centro del progetto. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di crescere ed educare attraverso il calcio, proponendo una realtà inclusiva e formativa.

Il progetto sociale #MisanoImpact è stato fondamentale nell’ottenimento di questo riconoscimento, dettando la via da seguire per la nostra società. Inoltre, il progetto Misano No-Limits, rivolto a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni con disabilità intellettiva e relazionale, ha rappresentato un punto di forza. Questo progetto di Calcio Integrato prevede allenamenti e momenti di gioco condivisi tra bambini con disabilità e coetanei normodotati, promuovendo inclusione e solidarietà.

Luca Signorini, ex presidente e attuale Football Social Responsibility Officer, ha dichiarato: “Siamo estremamente orgogliosi di questo riconoscimento. È una testimonianza del nostro impegno e della nostra dedizione verso i giovani e la comunità. Questo traguardo ci carica di responsabilità e ci spinge a continuare su questa strada, con l’obiettivo di crescere ulteriormente e di offrire sempre il meglio ai nostri ragazzi.”

Questo riconoscimento è solo l’inizio di un percorso che ci vedrà sempre più impegnati a sostenere i giovani e a promuovere i valori dello sport e dell’inclusione.