Indietro
menu
A CAUSA DEL FORTE VENTO

Affonda una barca a vela tra Rimini e Riccione: salvi gli occupanti

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 17 giu 2024 11:21 ~ ultimo agg. 18 giu 08:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Paura domenica pomeriggio intorno alle 18.30 nelle acque tra Rimini e Riccione per tre occupanti di una imbarcazione a vela naufragata a due miglia dalla costa all’altezza della Colonia Bolognese. Secondo una prima ricostruzione, durante la manovra nel gergo velistico conosciuta come strambata, le forti raffiche di vento, arrivate a toccare anche i 25 nodi, hanno fatto capovolgere la barca che è affondata nel giro di poco tempo.  La causa dell’affondamento è da ricercare probabilmente nel fatto che i gavoni dell’acqua fossero aperti e questo abbia fatto imbarcare acqua a tal punto da causare l’affondamento. L’imbarcazione deve essere ancora recuperata dal fondale. A bordo c’erano tre persone: due uomini classe 1987 e 1981, e una donna classe 1981 di Rimini. La donna, una volta in acqua, è riuscita a chiamare col suo cellulare la Capitaneria di Porto, poi la linea si è interrotta prima che i soccorritori fossero informati dell’esatta posizione. Dopo circa mezz’ora di ricerche, la Motovedetta 2008 della Capitaneria di Porto di Rimini e il battello veloce di Riccione sono riusciti a individuare i naufraghi. Le persone sono state tratte in salvo e portate al porto di Riccione intorno alle 20.30. Tutti stanno bene e nessuno di loro ha avuto bisogno di particolari cure.