Indietro
venerdì 19 luglio 2024
menu
A Marina di Ravenna

Coppa Primavela FIV Kinder Joy of moving 2023: due medaglie per il Club Nautico Rimini

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
ven 1 set 2023 09:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Conclusione in grande stile per la Coppa Primavela FIV Kinder Joy of moving 2023. Per 240 giovani veliste e velisti Optimist (nati nel 2014, 2013 e 2012), i 145 della classe acrobatica Open Skiff, i 22 foiler Waszp e le 48 tavole a vela Techno 293, è stata una giornata piena di vela e regate, con un vento da Sud-Est entrato tardi, dopo le 13, ma che ha retto fino al pomeriggio inoltrato soffiando a 6-7 nodi, con tutti i campi di regata in azione – si legge in una nota della FIV -.

Già dal mattino le due basi nautiche presso i circoli organizzatori: Circolo Velico Ravennate con gli Optimist, Adriatico Wind Club con Open Skiff, Waszp e Techno 293, brulicavano di giovanissimi atleti pronti a uscire in mare.

La gradita sorpresa del mattino al Circolo Velico Ravennate, dove è anche allestito il FIVillage con palco e stand di giochi e associazioni di classe, è stata la visita di un grandissimo personaggio della Vela: Cino Ricci, ravennate, non è voluto mancare al cospetto della mega regata con così tanti giovanissimi velisti. Cino, che appare di rado in pubblico, si è trattenuto a lungo con il Presidente FIV Francesco Ettorre, con allenatori, ragazzi, amici e ammiratori. Il suo saluto ha sicuramente arricchito e nobilitato la Primavela 2023.

Alle 11 sono usciti gli Optimist, un’ora più tardi le altre classi. Rispettate le previsioni di vento leggero da Scirocco, con leggero rinforzo nel corso del pomeriggio. Prime partenze con 5-6 nodi, poi diventati 7 con qualche raffica a 8 nodi, il tutto con mare calmo. Condizioni perfette per le flotte giovanissime che esprimono il futuro della vela.

Tre prove per tutte le classi, bottino pieno per i Comitati di Regata coordinati dal Principal Race Officer Giorgio Battinelli. Nell’Optimist la flotta rossa (nati 2014) chiude con una sola prova in meno a causa della mancata uscita per prudenza con il mare mosso di ieri, mentre le altre flotte (nati 2013 e 2012) hanno completato sei prove. Lo stesso vale per le categorie della classe Open Skiff (Under 12, Under 15 e Under 17) e per le tavole a vela Techno 293.

Anche la classe volante Waszp, all’atteso esordio in Primavela FIV Kinder Joy of moving, è riuscita a dare spettacolo quando il vento ha sfiorato i 9 nodi, ed è riuscita a completare due prove per portare a termine validamente il campionato. Il mare di Marina di Ravenna ha brulicato di giovani vele per un giorno di più, offrendo un bel colpo d’occhio a chi si trovava a terra o sulle spiagge. Un degno finale per la kermesse giovanile della vela italiana, sugellato dalla premiazione, molto partecipata e allegra, sotto alla tensostruttura del CVR.

Il Presidente federale Francesco Ettorre ha aperto la cerimonia ringraziando tutti i partecipanti e sottolineando il successo dell’evento, quindi il Presidente del Comitato Organizzatore Matteo Plazzi, vicepresidente del CV Ravennate, ha ringraziato gli Ufficiali di regata, nominati dal Principal Race Officer Giorgio Battinelli. È intervenuto l’Assessore del Comune di Ravenna Igor Gallonetto. Presenti e impegnati a distribuire i premi anche il presidente dell’AWS Giovanni Forani, il presidente della Classe Optimist Walter Cavallucci, il segretario generale FIV Alberto Volandri, i consiglieri federali Fabio Colella, Nadia Meroni, Donatello Mellina, Domenico Foschini e Ivan Branciamore, il presidente della XI Zona FIV Manlio De Boni, il vicepresidente del CV Punta Marina.

Prima dei podi, sono stati consegnati due premi importanti: il Trofeo Lorenzo Cecchi, in ricordo di un giovane windsurfista, al più piccolo atleta della classe Techno 293 CH3, consegnati da
Donatella Cecchi, è andato a Luca Macaluso (22.12.2014) CV Sferracavallo.

Assegnato per la prima volta anche il Trofeo Marco Rossi, per ricordare una figura indimenticabile della vela e del windsurf, consegnato da Roberto Pierani, istruttore della classe Techno 293, al circolo con la squadra giovanile più numerosa nella categoria CH3: il Circolo Surf Torbole.

LE CLASSIFICHE FINALI, I PODI DI TUTTE LE CLASSI E CATEGORIE, E I PREMIATI
I 240 Optimist divisi in tre batterie da 80 concorrenti.
Optimist categoria Primavela (i più giovani, nati nel 2014) primo Matteo Faraoni (Nauticlub Castelfusano), secondo Giosuè Cannavò (CVT Messina), terzo Lorenzo Pietrella (CV Portocivitanova).
Optimist Coppa del Presidente (nati 2012) primo Andrea Goffi (SC Garda Salò), secondo Manuel Marzi (CV Muggia), terza Ginevra Rovaglia (CN Bardolino).
Optimist Cadetti (nati nel 2013), primo Filippo Nardocci (LNI Ostia), secondo Silvio Scialpi (CN Bardolino), terzo Luca Bonizzoni (SC Garda Salò).

PASSIAMO ALLE CATEGORIE DEI 145 OPEN SKIFF
Open Skiff Under 12 Coppa del Presidente (38 timonieri) Sviatoslav Yasnolobov (CN Rimini), seconda Aurora Milanese (CV Arco), terzo Fabio Serra LNI Sulcis.
Prima U12 femminile: Aurora Milanese (CV Arco).
Open Skiff Under 15 Italiani Giovanili (77 timonieri) tripletta sarda: primo Gianluca Pilia (CN Arbatax), secondo Andrea Carboni (Veliamoci, Torre Grande), terzo Mattia Pau (CWC Cagliari).
Challenge della classe a: Gianluca Pilia (CN Arbatax).
Prima U15 femminile: Irene Cozzolino (CN Monte di Procida).
Open Skiff Under 17 Italiani Giovanili, i più grandi (16 timonieri in gara): vince Greta Poli (CN Rimini), secondo Niccolò Giommarelli (CV Castiglionese), terza Chiara Sussarello (LNI Sulcis).
Prima U17 femminile: Greta Poli (CN Rimini).

SPETTACOLO ANCHE DAI WINDSURF GIOVANILI TECHNO 293
Techno 293 CH3 (Primavela) (21 concorrenti) classifica femminile: prima Alessandra Porcu (CN Arzachena), seconda Chiara Marras (LNI Ostia), terza Emma Burkhart (CS Torbole).
Techno 293 CH3 (Primavela) classifica maschile: primo Niccolò Mancusi (LNI Civitavecchia), secondo Luca Macaluso (CV Sferracavallo), terzo Iulian Laimer (CS Torbole).
Techno CH4 (Presidente) (26 concorrenti): primo Luca Versace (CWC Cagliari), secondo Marco Cicerone (CV Sferracavallo), terzo Vincenzo Clausi (CV Sferracavallo).

VENIAMO AI 22 TIMONIERI WASZP PER GLI ITALIANI GIOVANILI
Waszp vela 8.2 Assoluto: primo Gianluca Capezzuto (CV Bari), secondo Lorenzo Pezzilli, terzo Federico Bergamasco (CV Madraccio, Genova)
Waszp vela 8,2 Under 19: Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate)
Waszp vela 6,9 assoluto: primo Francesco Carrieri (CV Bari), Tommaso Geiger (CV Muggia), terza Emilia Salvatore (FV Desenzano)
Waszp vela 6,9 Under 16 maschile: Francesci Carrieri (CV Bari)
Waszp vela 6,9 Under 19 femminile: Emilia Salvatore (FV Desenzano)
Un premio particolare è andato all’unico concorrente della classe Waszp vela 5,8 Under 16, Patrick Felda (CV Muggia).

TRACKING – Le regate si possono rivedere in tracking a questo link: https://www.metasail.it/live/455/

IL SITO UFFICIALE – https://www.giovaniliravenna2023.it

LE CLASSI IN AZIONE
OPTIMIST – È la barca in singolo più famosa da sempre per iniziare la vela, usata nelle scuole vela e per l’attività preagonistica. Famosa per la sua forma quadrata, la straordinaria manovrabilità e sicurezza, conta oltre 2000 soci che ogni anno danno vita a un calendario di appuntamenti molto partecipato e di grande divertimento.

O’PEN SKIFF – Una barca di recente concezione, con scafo piatto e un piano velico colorato, più acrobatica e “bagnata” dell’Optimist, per regate spettacolari e divertenti.

WASZP – La novità di quest’anno è il più piccolo degli scafi a tecnologia foiling: deriva e timone hanno delle configurazioni a T rovesciata che fanno “volare” lo scafo sull’acqua in alcune
condizioni, e il timoniere siede sulle ali laterali per bilanciare lo sbandamento. Grande acrobaticità per quella che è considerata una delle specialità del futuro per la vela.

WINDSURF: TECHNO 293 – La tavola a vela giovanile per eccellenza, sottoposta negli anni a continui aggiornamenti e usata nelle scuole vela-windsurf e per la preagonistica e l’avviamento alle tavole maggiori.

KINDER JOY OF MOVING E LA VELA GIOVANILE
Kinder e la gioia di essere bambini – Kinder ha sempre avuto come obiettivo quello di offrire ai bambini e alle famiglie dei piccoli, importanti momenti di gioia, pensati proprio per loro. Non tutti sanno però che da anni Kinder si impegna nel perseguire anche un altro obiettivo, molto importante per la gioia dei bambini: incentivare la loro predisposizione naturale a muoversi e a
giocare.
Kinder e la gioia di muoversi – Per questo è nato Kinder Joy of moving: un progetto internazionale di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero. Il progetto coinvolge oggi più di 4 milioni di bambini, in oltre 30 Paesi del mondo ed è in grado di avvicinare all’attività motoria bambini e famiglie in modo coinvolgente e gioioso, nella convinzione che un’attitudine positiva nei confronti del movimento e dello sport possa rendere i bambini di oggi adulti migliori domani.