Indietro
menu
Affidata a società toscana

Nuove luci per il ponte di Tiberio. Progettazione al via

In foto: il ponte di Tiberio
il ponte di Tiberio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 22 ago 2023 13:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una nuova luce per il Ponte di Tiberio, uno dei monumenti simbolo della città di Rimini. È in corso di affidamento alla Società Light Company di Firenze la progettazione della nuova illuminazione con cui l’Amministrazione vorrebbe esaltare i pregi architettonici del ponte – iniziato nel 14 d.C. sotto Ottaviano Augusto e completato nel 21 d.c. con Tiberio.

Il progetto prevede di dotare il ponte di una illuminazione omogenea, andando a sostituire sia l’impianto dedicato già presente a lato monte sia i corpi illuminanti ormai datati presenti sul lato opposto. Saranno quindi utilizzate luci a LED, che oltre a valorizzare il monumento consentiranno anche un risparmio energetico.

Il progetto elaborato dalla società specializzata in accordo con l’Amministrazione Comunale dovrà essere poi sottoposto all’autorizzazione della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio. Una volta elaborato, sarà messo a base di gara per l’affidamento della fornitura e posa in opera dei corpi illuminanti.

Con l’affidamento della progettazione compiamo un primo passo verso la realizzazione di un nuovo importante intervento che nasce dalla volontà di proseguire nel percorso di valorizzazione del nostro patrimonio storico e culturale – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Mattia MorolliIl Ponte di Tiberio rappresenta uno dei gioielli della città, simbolo dell’antica storia che Rimini ha alle spalle, ma allo stesso tempo simbolo della traiettoria che la città ha deciso di percorrere per il futuro. Dopo la chiusura del traffico veicolare del Ponte, restituito così ai pedoni, e dopo la realizzazione della piazza sull’acqua, che ha trasformato l’invaso in un luogo di incontro e comunità, l’obiettivo è quello di completare la riqualificazione con una illuminazione coordinata e sostenibile, anche nella prospettiva dell’intera rigenerazione dell’area verso il ponte canale prevista dalla strategia Atuss”.