Indietro
menu
il rapporto di ICCA

Congressuale: l'Italia e Rimini salgono nel ranking ICCA

In foto: il Palacongressi di Rimini
il Palacongressi di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 7 giu 2023 12:16 ~ ultimo agg. 13:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per la prima volta l’ICCA – International Congress and Convention Association pone il nostro Paese sul podio delle migliori destinazioni congressuali al mondo e anche  Rimini porta il suo contributo, entrando nella classifica generale delle 326 città al mondo più importanti per questa attività.

Nell’anno che festeggia il 60° anniversario dalla sua costituzione, la comunità globale che rappresenta ICCA torna quindi con la pubblicazione del suo prestigioso ranking dopo la decisione dell’OMS di non considerare il Covid una emergenza globale e il rientro alla normalità per l’industria congressuale. ICCA è infatti l’associazione internazionale di riferimento che censisce tutti i congressi associativi più rilevanti. Con l’annuncio avvenuto all’IMEX di Francoforte, l’Italia per la prima volta supera Germania, Francia e Regno Unito, ponendosi alle spalle di USA e Spagna, con Rimini che porta in dote l’attività promozionale e organizzativa di IEG.

La delegazione della Event&Conference di IEG presente a IMEX s’è dedicata, insieme alla preziosa e significativa presenza del sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, anche ad una serie di incontri con organizzatori e sedi congressuali per utili confronti su strategie e modalità operative. A Francoforte e al Policy Forum di IMEX, s’è svolto un workshop di confronto anche tra rappresentanti di amministrazioni cittadine e nazionali in cui si sono condivise le best practice in materia di sostegno allo sviluppo congressuale dei territori, non solo per il valore economico dell’indotto, ma anche quello culturale e sociale.

“L’affermazione di Rimini quale polo congressuale di riferimento per il Paese non è una casualità, ma è il risultato di scelte programmatiche lungimiranti, che negli ultimi trent’anni hanno visto la città investire su questo specifico segmento di industria turistica, con l’ambizione di superare il binomio Rimini-estate e perseguire quella destagionalizzazione dell’ospitalità che rappresenta la chiave per lo sviluppo economico del territorio – sottolinea il sindaco Jamil Sadegholvaad – Quell’intuizione ha permesso alla città di avere basi solide per affrontare anche crisi imprevedibili e profonde, da ultimo l’ondata pandemica, e oggi ci sono tutti i presupposti per continuare nel percorso di consolidamento e internazionalizzazione del settore, così come testimonia il calendario di appuntamenti di alto profilo e di portata internazionali confermati per i prossimi mesi”.

“E’ davvero un risultato eccezionale – aggiunge Corrado Peraboni, amministratore delegato IEG – che premia gli investimenti sulle infrastrutture, il know how professionale e un sistema territorio che in questi anni ha corso insieme e veloce verso un risultato che ora rappresenta un ulteriore trampolino di lancio. Il ranking di ICCA entra fra i requisiti che rendono il territorio riminese sempre più competitivo nelle candidature mondiali, dove grandi associazioni valutano location per gli appuntamenti itineranti nel globo”.

Quanto agli appuntamenti internazionali, a fine maggio s’è svolto al Palacongressi di Rimini SCIVAC 2023, con circa 2500 ospiti provenienti dal mondo professionale e imprenditoriale legato alla veterinaria per animali da compagnia, mentre dal 21 giugno è atteso l’appuntamento dedicato alla nutrizione avicola, sostenuto dal chapter italiano della World’s Poultry Science Association con 1.500 scienziati di provenienza europea: ricercatori, studiosi in ambito di nutrizione avicola e rappresentanti di aziende.

Fra eventi medico scientifici e corporate, sono sette gli appuntamenti previsti a giugno al Palacongressi, tra i quali IT Forum 2023 (Investment & Trading Forum (15 e 16 giugno), la XXV Convention ISSA Europe (16-18 giugno) e il 7° Open Day delle camere penali italiane (9 e 10 giugno).