Indietro
menu
Tassinari e Saccani Jotti

Taglio automedica. Il caso arriva in Parlamento con interrogazione di FI

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 18 gen 2023 13:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il taglio delle automediche in Romagna finisce in Parlamento. Le deputate di Forza Italia Rosaria Tassinari e Gloria Saccani Jotti hanno proposto un’interrogazione a risposta scritta al Ministro della salute, Orazio Schillaci, per sapere “se intenda intervenire al fine di salvaguardare e garantire ai cittadini il diritto ai servizi sanitari e all’assistenza pubblica, considerando che l’Ausl Romagna ha tagliato un’automedica e Rimini e una nel Forlivese, con base a Meldola”. A darne notizia il coordinatore di Forza Italia a Rimini Mario Erbetta.

Nell’interrogazione le due parlamentari mettono in luce come “la riduzione dei servizi ai Comuni, siti in particolare in aree collinari o montane, stia portando all’inasprimento delle condizioni di vita delle popolazioni locali e al conseguente spopolamento di questi territori”.

E in particolare sulla situazione riminese: “L’Ausl Romagna ha tagliato un’automedica a Rimini, così che ne resteranno disponibili solo due, una a Riccione e una a Bellaria. L’automedica verrebbe sostituita da un potenziamento dell’elisoccorso, che però presenta criticità di utilizzo, perché l’elicottero potrebbe decollare esclusivamente da Bologna, non essendo possibile attingere alle risorse di Ravenna, in quanto il mezzo disponibile non è abilitato a voli notturni”.

La soppressione di un’automedica è di estrema gravità, perché costituisce un mezzo di soccorso avanzato del sistema sanitario di urgenza, che dovrebbe essere in grado di intervenire anche per situazioni gravi e complesse – concludono le deputate, che allargano poi la riflessione al progetto della area vasta -. La Ausl Romagna è il risultato del progetto di unificazione di tre Ausl romagnole, ma di fatto ha solo determinato il notevole aumento dei disservizi per i cittadini“.

Erbetta ringrazia le due parlamentari e ribadisce: “il taglio delle automediche è solo uno dei tanti disservizi ai cittadini Riminesi da parte dell’Ausl Romagna: liste di attesa lunghissime per esami e visite specialistiche oltre a ore e ore di attesa ai pronto soccorso carenti di medici e infermieri. Il Buco di bilancio di 200 mila euro per l’anno 2022 sta evidenziando tutti limiti di un progetto Ausl Romagna fallimentare che di fatto e’ rimasto unico in Emilia Romagna. Bisogna fare una riflessione seria se a Rimini serve l’Ausl Romagna Unica o sarebbe meglio ritornare a una Ausl Provinciale per la salvaguardia delle nostre eccellenze e per migliorare i nostri servizi ai cittadini Riminesi“.

Meteo Rimini
booked.net