Indietro
menu
attenzione al forese

Un milione per la riqualificazione stradale a Rimini: le vie interessate

In foto: archivio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 dic 2022 14:59 ~ ultimo agg. 10 dic 11:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In arrivo a Rimini una serie di interventi di riqualificazione su arterie cittadine che attraversano le zone urbane e, in particolare, quelle a monte della Statale 16. Nella variazione di bilancio del Comune di Rimini è stato approvato un pacchetto di risorse pari a circa un milione di euro all’interno del progetto di fattibilità tecnico ed economica per i “Lavori di Risanamento Conservativo e Funzionale della Viabilità del Comune di Rimini – Anno 2022 – 2° Intervento” e affidato alla società di Anthea.  

Le vie interessate ai lavori pubblici sono state individuate a seguito di alcune segnalazioni da parte della cittadinanza e in base a un insieme di verifiche condotte da Anthea sullo stato di ammaloramento del patrimonio stradale riminese. 

Si tratta di: Via Orsoleto – Via Cognola; Via De Amicis; Via Prampolini; Viale XXV Marzo 1831; Via Aquilelia; Via Predil; Via Treves; Via Gino Vendemini; Via del Volontario; Via Mengoni; Via Sacconi; Via San Leo – Via Tristano e Isotta; Viale Tobruk; Via Due Palme; Via Umbria; Via Pomposa; Via Covignano; Via Marebello; Viale Perugini; Via Monte L’Abbate e Via San Paolo.

Gli interventi previsti nel progetto sono mirati al rifacimento delle pavimentazioni stradali in conglomerato bituminoso che, a causa dello stato di usura e ammaloramento, non risultano più mantenibili con la sola attività ordinaria; le lavorazioni e le forniture, a seconda delle specifiche condizioni rilevate sulla carreggiata, consistono nella fresatura dell’asfalto esistente e nella successiva ricostruzione dello strato di collegamento (binder), del tappeto di usura e, nel caso di strade particolarmente deformate, nella realizzazione di una nuova sottofondazione stradale, con ogni opera ad essa connessa come scarifica, risagomatura, rifacimento sottoservizi, ricostruzione o nuovi marciapiedi. 

In ambito urbanizzato, dove le vie sono caratterizzate dalla presenza diffusa di accessi pedonali e carrabili, l’intervento sarà realizzato in modo da rispettare le quote preordinate, quindi predisponendo la fresatura dello strato d’usura e la sua successiva ricostruzione, per uno spessore medio di circa 3 cm. In corrispondenza delle extra urbane, invece, come le vie Covignano, Orsoleto, Cotignola, Monte l’Abbate e via San Paolo, l’intervento sarà articolato in modo da consolidare la sovrastruttura mediante riporto di conglomerato bituminoso per spessori variabili tra cm 3 e 5. 

Commenta Mattia Morolli, Assessore ai Lavori pubblici del Comune di Rimini: “Un piano intenso di manutenzione stradale che toccherà alcuni punti strategici della mobilità del territorio e che consentirà di innalzare il livello di sicurezza dei collegamenti, con un’attenzione particolare alle zone extraurbane e cosiddette del forese”.