Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Campionato Sammarinese

Tre Penne-San Giovanni 3-1

In foto: @FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 4 dic 2022 20:54 ~ ultimo agg. 5 dic 14:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tre Penne-San Giovanni 3-1

IL TABELLINO
Tre Penne (4-2-3-1): Migani; Nigretti (11’ st Cesarini), Lombardi, Barretta, Vandi; Montanari, Gai; Pieri (1’ st Battistini), Dormi, Ceccaroli; Badalassi (35’ st Cibelli). A disposizione: Chierighini, Semprini, Zafferani, Malagoli, Tisselli. Allenatore: Stefano Ceci.

San Giovanni (4-4-2): De Angelis; Celli (15’ st Serafini), Giacomo Conti, Stefano Sartini, Senja (36’ st Angelini); Corinti, Boldrini, Strologo (15’ st Lisi) (43’ st Giambalvo), Berardi (36’ st Montebelli); Bruma, Nicola Sartini. A disposizione: Andrea Conti, Giuliano, Bernacchia. Allenatore: Marco Tognacci.

Arbitro: Borriello.
Assistenti: Cristiano e Lerza.
4° Ufficiale: Zani.

Marcatori: 11’ pt Ceccaroli, 10’ st (rig.) e 32’ st Badalassi, 27’ st Corinti.

Ammoniti: 24’ pt Nigretti (TP), 26’ pt Senja (SG), 46’ pt Lombardi (TP), 3’ st Strologo (SG), 38’ st Montebello (SG), 44’ st Giambalvo (SG)

Espulso: 40’ pt Andrea Montanari (TP) per espressione blasfema.

CRONACA E COMMENTO
Dopo il brusco stop in Coppa Titano serviva una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista ed è arrivata, ad Acquaviva il Tre Penne supera il San Giovanni e rimane nella zona
alta della classifica.

La partita si mette subito bene dopo 10′ per i biancazzurri di Città con Dormi che se ne va in mezzo al campo, serve per Ceccaroli che entra in area e di sinistro batte De Angelis con la palla che gli passa sotto le braccia.

Al 23′ i ragazzi di Stefano Ceci avrebbero l’opportunità per raddoppiare, Badalassi lascia sul posto due avversari entra in area e mette in mezzo per Pieri che colpisce a botta sicura ma da due passi centra la traversa.

Buona occasione anche al 39′ con la discesa di Nigretti sulla destra, traversone preciso per Badalassi che calcia e trova la respinta del portiere avversario, la sfera rimane sui piedi del giocatore biancazzurro che poi non riesce a insaccare trovando solo il calcio d’angolo.

Al 40′ episodio chiave della sfida, il quarto uomo Zani segnala al direttore di gara Borriello un’espressione blasfema del centrocampista del Tre Penne Andrea Montanari che viene allontanato anticipatamente dal campo.

Con un vantaggio da difendere e un secondo tempo da giocare in inferiorità numerica, Ceci cambia le carte in tavola: fuori Pieri e dentro Battistini per dare più equilibrio in mezzo al campo.

La prima opportunità è dei rossoneri di Borgo Maggiore con Celli che serve una palla tagliata sul secondo palo, che manda a vuoto Lombardi e trova la zampata di Nicola Sartini che costringe Migani a compiere un vero e proprio miracolo per mandare in angolo.

Pochi minuti dopo Ceccaroli entra nell’area di rigore avversaria, viene steso e per l’arbitro è rigore. Sul dischetto si presenta Imre Badalassi, che è glaciale e manda palla in porta e portiere dall’altra per il raddoppio del Tre Penne.

Complice un po’ di stanchezza e l’uomo in meno, il Tre Penne subisce il colpo e fatica a costruire come aveva fatto nei minuti precedenti. Al 27′ Ceccaroli prova a spazzare un pallone vicino alla sua panchina, ma il rinvio finisce sui piedi di Corinti che ha spazio e prova la conclusione che sbatte sul palo più lontano difeso da Migani ed entra in porta.

La compagine di Città viene fuori nel momento di difficoltà grazie al lancio lungo, al minuto numero 32, di Vandi che fa scattare perfettamente Badalassi, il 95 salta l’estremo difensore e a porta spalancata segna la doppietta personale.

Negli ultimi minuti ci provano anche il neo entrato Cibelli, conclusione bloccata in due tempi e Dormi in ben due occasioni: la prima al 45′ con il suo sinistro che si stampa sul palo e poi sempre nel recupero il fantasista italiano viene steso in una posizione molto al limite tra dentro e fuori area con Borriello che in un primo istante sempre fischiare il secondo rigore di giornata, poi fa proseguire con rimessa dal fondo.

Triplice fischio e tre punti importanti che fanno morale agli uomini di Ceci, che nel prossimo turno se la vedranno nel big match della dodicesima giornata contro il Cosmos.

Ufficio stampa SP Tre Penne