Indietro
lunedì 30 gennaio 2023
menu
Calcio Seconda Categoria

Rimini United, ecco il centrocampista Argenziano e il portiere Castelgrande

In foto: Il tecnico del Rimini United, Giuliano Bianchi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 1 dic 2022 21:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La sonante vittoria a spese del Real Riccione (5-2) ha rilanciato le quotazioni del Rimini United, che è ritornato al quinto posto della classifica (16 punti) e guarda al finale del girone di andata – tre partite – con l’obiettivo di scalare qualche posizione e soprattutto di incrementare il bottino di punti anche nell’ottica di un eventuale ripescaggio post playoff.

Mister Giuliano Bianchi, la classifica la soddisfa o viceversa le suscita qualche rammarico?
“Sono sincero, alla vigilia si sperava di fare un po’ meglio. Ci abbiamo messo un po’ per trovare l’amalgama di una squadra molto rinnovata, ci è mancata continuità, ma soprattutto abbiamo perso alcuni scontri diretti per nostri errori individuali come accaduto nella precedente partita contro il Real San Clemente. La reazione contro il Real Riccione, però, è stata degna di nota: il 5-2 non ammette repliche”.

Tra i marcatori ci sono Federico Rossi e Andrea Carlos Filippi, entrambi del 2005.
“Sono due prodotti del nostro settore giovanile: il primo ha debuttato dal primo minuto facendo al meglio le veci di Halilaj che era acciaccato; il secondo ha realizzata la quinta marcatura della stagione. Siamo molto contenti dei nostri baby, sono la nota lieta della prima parte di stagione: si impegnano, sono sempre presenti all’allenamento e stanno dando risposte positive. Sotto questo profilo, l’obiettivo della società è centrato”.

Ne arriveranno altri al mercato di dicembre? E partirà qualcuno?
“Abbiamo tesserato sempre per il centrocampo Tommaso Argenziano, classe 2004, in uscita dal Pietracuta. È cresciuto nel settore giovanile della Viterbese (in Under 15 serie C 21 presenze, 2 gol e ha disputato un turno play off), poi Rimini (U16 Serie C, 13 presenze e 2 gol) e San Marino Academy. E poi il portiere Pasquale Castelgrande, classe 1988, in uscita dallo Schieti (Seconda Marche), ex Murata, Morciano (Prima) e Colonnella (Prima e Seconda) per rinforzare il reparto visto che il nostro 2005 è al rientro da un lungo infortunio. In uscita, invece, l’attaccante Carlo Scognamiglio: passa al Morciano (Prima)”.

Tre turni alla fine del girone di andata. Cosa si aspetta?
“Affrontiamo Borgo Marina, San Patrignano e Accademia Rimini in casa. Dobbiamo fare più punti possibile per chiudere al meglio l’andata. Nel ritorno inizia un altro campionato in cui i punti saranno pesanti e non possiamo permetterci tanti stop. Dobbiamo rimboccarci le maniche, pedalare forte, sperare che chi ci sta davanti inciampi come è accaduto un paio di volte al Santarcangelo, e nel caso sfruttare l’occasione e per questo dobbiamo stare attaccato al treno delle prime. Del resto, è importante oltre alla posizione anche il bottino di punti finale”.

Per quanto riguarda la vetta, sarà duello tra Young Santarcangelo e San Bartolo?
“Inserisco anche il Villa Verucchio nella lotta soprattutto se troverà un po’ più di continuità”.

Veniamo al prossimo turno. Vi aspetta sabato sul sintetico di Gatte il Borgo Marina che ha 13 punti.
“Ha strappato un punto d’oro in trasferta contro il San Bartolo (0-0) dove se l’è giocata ad armi pari: è una squadra battagliera, che non si arrende mai, molto brava sulle seconde palle. Come ho detto alla squadra, noi dobbiamo cercare di fare un salto di qualità e mettere più possibile fieno in cascina”.

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
VIDEO
di Roberto Bonfantini
VIDEO