Indietro
menu
in attesa delle motivazioni

Insetti in buste di insalata, assolte le 24 lavoratrici accusate di sabotaggio

In foto: l'ingresso del tribunale di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 9 dic 2022 11:09 ~ ultimo agg. 15:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati assolte le 24 operaie di un’azienda santarcangiolese specializzata nel confezionamento di verdure per la grande distribuzione accusate di avere inserito nelle buste di insalata insetti, capelli e altre presenze indesiderate per sabotare l’azienda. L’indagine era partita nel 2016 e riguardava operaie di nazionalità cinese, poi licenziate, e una sindacalista. Le accuse erano di adulterazione di sistemi alimentari, turbativa dell’attività industriale e furti. Per il reato di turbativa le operaie sono state scagionate per non avere commesso il fatto; i furti sono stati prescritti o derubricati a contravvenzioni. Per conoscere le motivazioni ci vorranno comunque 90 giorni.