Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Titano Futsal Cup

Déjà vu Juvenes-Dogana: batte la Virtus ed è di nuovo in semifinale

In foto: (@FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 dic 2022 20:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Come nel 2021-22, ma con la voglia di spingersi ancora più in là. Dopo l’1-0 dell’andata, la Juvenes-Dogana batte la Virtus anche nel ritorno dei quarti di finale, stavolta per 4-1, e accede alla semifinale di Titano Futsal Cup per la seconda stagione consecutiva. Ad aspettarla ci sarà il derby con la Folgore.

“C’è grande soddisfazione della società per i ragazzi – commenta l’allenatore biancorossoblù, Claudio Zonzini -. Siamo estremamente contenti di aver raggiunto un altro traguardo, perché ogni volta spostiamo l’asticella sempre più su e ci poniamo obiettivi sempre più ambiziosi. Sappiamo che in semifinale sarà una super partita, molto difficile, contro la Folgore, però adesso ci godiamo il momento”.

A “stappare” l’incontro, molto teso per via della posta in palio e del risultato in bilico, è stato il centrale Francesco Gatti, che al 10′ ha tirato fuori il proprio Ronaldinho interiore, prendendo alle spalle la difesa avversaria con un taglio e piazzando il pallone all’incrocio di esterno destro, in controbalzo, di prima su lancio di Federico Costantini. “È stata una partita inizialmente complicata: i nostri avversari erano preparati e noi ci siamo trovati un po’ in difficoltà nel finalizzare – racconta -. Poi, però, dopo il mio goal, abbiamo cominciato a giocare come il mister ci chiede. Nel primo tempo il ritmo è stato alto da entrambe le parti, ma si vedeva che noi ne avevamo di più. Nella ripresa, quando loro hanno provato a giocare con il portiere di movimento, noi siamo comunque rimasti in piena gestione, trovando i tre goal che hanno chiuso la partita”.

È proprio nella seconda fase dell’incontro che la Juvenes-Dogana ha preso il sopravvento: mentre la Virtus spingeva, schierando, cinque giocatori di movimento, i biancorossoblù sono stati bravi a concedere poco e attenti nel recuperare la palla, calciando velocemente verso la porta vuota, con Jacopo Giardi, Christian Mazza e Gabriele Borasco. Nel mezzo, il 3-1 di Angelo Casadei, arrivato però solo al 56′.

“Oggi non era scontata, i ragazzi hanno approcciato bene l’incontro – continua Zonzini -. C’era un po’ di tensione, anche paura, visto che la sfida di andata e ritorno si gioca solo da quest’anno e non siamo ancora abituati a questo tipo di pressione. Però abbiamo retto bene, stiamo anche ritrovando brillantezza: forse abbiamo smaltito un po’ di scorie degli ultimi lavori atletici, pian piano le gambe si sciolgono e i ragazzi si allenano bene. Quindi riusciamo a ruotare tutti, in campo, e a tenere alto il ritmo, che è la cosa che ricerchiamo sempre. C’è emozione, perché raccogliere i frutti del lavoro che si sta facendo con continuità da agosto è motivo d’orgoglio per me e per tutto lo staff. E adesso, sotto con il campionato: lunedì arriverà il Domagnano, che abbiamo già eliminato dalla coppa, quindi avrà voglia di rifarsi”.