Indietro
menu
Caregiver e lavoro

Acli: servizi e sportelli gratuiti per persone in difficoltà

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 16 dic 2022 09:46 ~ ultimo agg. 17 gen 09:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

(Rimini, 15 dicembre 2022) – Sono sempre di più, anche sul nostro territorio, le persone in difficoltà, che hanno bisogni diversi e spesso non sanno a chi rivolgersi. Le Acli di Rimini, per venire incontro a queste persone hanno attivato tre servizi gratuiti.

PASS – Punti di Accesso al Sociale e alla Solidarietà

Il progetto Pass vuole costruire una rete di accoglienza, supporto e accompagnamento alle misure di sostegno e alle iniziative di inclusione sociale, del settore pubblico e privato, rivolte ad alcune fasce svantaggiate della popolazione.

Si tratta di un aiuto concreto per districarsi fra varie opportunità, per presentare domande, per rapportarsi con la pubblica amministrazione, per conoscere le attività delle associazioni del Terzo Settore.

Spesso, infatti, gli enti pubblici e le associazioni private mettono in campo delle misure per affrontare i bisogni della popolazione più fragile, ma non sempre tale popolazione ne arriva a conoscenza oppure sa che esistono ma non sa a chi rivolgersi per accedervi. Qui entra in gioco lo sportello Pass che guida questi cittadini nello svolgimento delle pratiche loro rivolte.

I Pass, inoltre, si propongono di accompagnare la persona che si rivolge ad essi in percorsi più ampi, che travalicano la mera dimensione assistenziale, nell’ottica di uno sviluppo e inclusione piena delle persone nel tessuto socio-economico locale.

Del progetto sono capofila le Acli, con partner Ancescao (Associazione nazionale centri sociali, comitati anziani e orti), Cta (Centro turistico Acli), Ledha (Lega per i diritti delle persone con disabilità), Us Acli (Unione sportiva Acli).

Avviso di riferimento: Avviso 2-2020 Ministero del Lavoro – Art. 72, D.L. 117 del 2017 (Codice del Terzo Settore).

Info: 0541 784193.

HELP for CAREGIVER

Il servizio gratuito “Help for caregiver” (attivato dalle Acli provinciali di Rimini, nell’ambito dei finanziamenti del 5×1000) è rivolto alle badanti e alle famiglie che cercano queste figure per assistere a domicilio i propri anziani oppure persone malate o portatrici di handicap.

Il/la caregiver è l’assistente famigliare (spesso chiamato badante) che assiste la persona non autosufficiente, aiutandola a lavarsi, vestirsi, mangiare e compiere tutte le azioni necessarie per una vita dignitosa e sicura. Sempre più spesso questo ruolo è ricoperto da persone straniere, in maggior parte donne provenienti dai paesi dell’Est Europa o da nazioni extraeuropee.

Le Acli provinciali di Rimini, per aiutare le famiglie che hanno bisogno di un assistente e per le persone che si propongono per questo ruolo, hanno attivato uno sportello che, grazie all’apporto di alcuni volontari, mette in contatto le due parti cercando di rispondere alle necessità di entrambi.

Lo sportello è accessibile tutti i martedì dalle 9 alle 12,30 senza appuntamento, nella sede delle Acli di Rimini, in via Circonvallazione Occidentale 58, tel. 0541 784193.

Il venerdì, ore 15-18, il servizio è accessibile solo telefonicamente al n. 0541 1612240.

FONDO per il LAVORO

Il servizio “Fondo per il lavoro”, attivo gratuitamente alle Acli nell’ambito dei finanziamenti del 5×1000, è collegato all’omonimo progetto avviato dalla Diocesi di Rimini nel 2013 attraverso la Caritas.

Tale progetto ha l’obiettivo di facilitare l’inserimento lavorativo delle persone che, oltre a essere disoccupate o inoccupate, versano in condizione di grave disagio economico. Diversi sono gli enti territoriali della provincia di Rimini convenzionati, con il comune obiettivo di dare opportunità di lavoro ai residenti, anche co-finanziando progetti di inserimento lavorativo di persone seguite dai servizi sociali. Fin dall’avvio del progetto è stato costituito un Comitato di Garanzia, quale tutela della trasparenza e garanzia di linearità di utilizzo dei fondi economici per tutti coloro che aderiscono al Fondo.

Il Fondo sostiene parte dei costi legati all’assunzione, creando i presupposti per una emancipazione della persona dalla sua temporanea situazione di disagio. Alle aziende viene data la possibilità di convenzionarsi con il Fondo, che a fronte di ogni opportunità di lavoro invia una rosa di candidati, cosicché l’azienda possa, attraverso propri colloqui, scegliere la figura maggiormente adeguata alle proprie necessità. Ad avvenuta assunzione, il Fondo per il Lavoro eroga un contributo all’azienda.

Info: tel. 0541 784193 (sportello delle Acli), www.fondoperillavoro.it

Altre notizie
di Stefano Rossini
VIDEO
di Redazione
intervista Mario Galasso

La solidarietà del Sigep

di Stefano Rossini
VIDEO
Meteo Rimini
booked.net