Indietro
domenica 5 febbraio 2023
menu
Mondiali di bocce

Un oro e un bronzo: San Marino domina ai Mondiali a Mersin

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 6 nov 2022 09:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oro e bronzo: è il prezioso bottino conquistato dalla squadra sammarinese di raffa ai Mondiali di bocce che si sono svolti a Mersin, in Turchia.

L’oro è quello al collo di Stella Paoletti che, dopo l’argento centrato a soli 19 anni alla competizione iridata in Argentina nel 2019, ieri si è presa il gradino più alto del podio nella raffa individuale femminile. Una finale dominata, quella contro l’italiana Chiara Morano, battuta 8-1, dopo il successo in semifinale sulla cilena Sabrina Polito (10-5).

Allo straordinario successo di Stella Paoletti si somma il bronzo, ottenuto nel tiro di precisione maschile, di Enrico Dall’Olmo. La semifinale contro il portacolori del Marocco ha visto il sammarinese, inizialmente avanti, dover cedere 16-9.

Non sono arrivate medaglie, ma i portacolori biancazzurri hanno tenuto alti i colori sammarinesi anche nelle altre competizioni: l’individuale maschile, con Jacopo Frisoni, la coppia mista, con Anna Maria Ciucci e Enrico Dall’Olmo, il tiro di precisione femminile, con la stessa Paoletti e le coppie maschile e femminile.

“La squadra si è ben comportata – il commento del direttore tecnico Marco Cesini – . Oltre al picco raggiunto con il primo posto di Stella Paoletti e il terzo posto di Enrico Dall’Olmo, che nel tiro di precisione maschile è stato all’altezza dei famosi sudamericani, abbiamo raggiunto due quinti posti, con la coppia mista e la coppia femminile. La coppia maschile è stata inserita in un girone di ferro con Turchia, Brasile e Svizzera. Abbiamo battuto i turchi e perso con il Brasile. Contro la Svizzera è mancata un po’ di fortuna, avevamo quasi vento la partita. Nel complesso un bel risultato da parte di tutta la squadra. Siamo stati supportati nel migliore dei modi dalla capo delegazione Lorena Forcellini e dal fisioterapista Nicola Galli. Abbiamo fatto un grande campionato del mondo, la soddisfazione è immensa. Ancora ricordo la finale persa da Stella ai Mondiali in Argentina, dopo una rimonta che l’aveva portata vicinissima alla vittoria. Ora si è presa la rivincita. Sono felice soprattutto per il bel risultato complessivo ottenuto dalla squadra: è la più bella soddisfazione della mia carriera boccistica. Ci tengo, in chiusura, a sottolineare la grande crescita del gruppo a livello di mentalità, di risultati e di continuità. Dai Mondiali in Argentina, passando per gli Europei a Innsbruck, i Giochi del Mediterraneo a Orano e ora ai Mondiali, siamo sempre stati sul podio. San Marino c’è e sta crescendo”.

Alle soddisfazioni sul campo si aggiungono quelle a livello dirigenziale: Gian Luigi Giancecchi è stato eletto nella Confederazione Boccistica Internazionale in occasione dell’assemblea che si è svolta a Mersin. Succede al presidente federale Maurizio Mularoni, che ha fatto parte del direttivo per oltre vent’anni.