Indietro
menu
Blitz all'alba

Prostituzione, spaccio, immigrazione. In corso operazione dei Carabinieri

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 15 nov 2022 08:57 ~ ultimo agg. 19:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alle prime luci dall’alba i Carabinieri di Rimini, stazione di Miramare, hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare nei confronti di 8 persone emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Rimini, su richiesta della locale Procura della Repubblica (4 obblighi di presentazione alla P.G., 4 divieti di dimora nella Provincia di Rimini ed un sequestro preventivo di un appartamento). I reati contestati sono, a vario titolo, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, spaccio di sostanze stupefacenti e favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Le indagini sono partite nel febbraio 2021 dopo le segnalazioni di alcuni cittadini circa un’anomala presenza di diversi uomini, soprattutto in orari serali e notturni, in un appartamento di Rimini gestito da una coppia (un italiano e una donna di origine russa). I carabinieri sono poi riusciti a ricostruire una fitta rete di prostituzione che avveniva nell’appartamento e in alcune stanze di un hotel di Rimini, i cui coniugi-proprietari acconsentivano, dietro pagamento, alla presenza delle donne (prevalentemente dell’est) inviategli dallo stesso gestore dell’appartamento. Sembra poi che l’immobile fosse talvolta anche affittato a stranieri irregolari. Le intercettazioni telefoniche hanno consentito anche di individuare 3 soggetti, un italiano e due di origine rumena, che avrebbero sfruttato e costretto alcune donne a prostituirsi. In un caso la vittima sarebbe anche stata minacciata e picchiata affinché non abbandonasse l’attività. Inoltre due stranieri di origine nord-africana sono gravemente indiziati in ordine all’accusa di spaccio di “cocaina” ed “hashish”.

seguono aggiornamenti