Indietro
giovedì 26 gennaio 2023
menu
Campionato Sammarinese

Juvenes-Dogana vs Faetano 3-3

In foto: @FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 27 nov 2022 20:38 ~ ultimo agg. 21:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non un momento di noia, in quasi 100 minuti ricchi di goal e occasioni. Juvenes-Dogana e Faetano pareggiano 3-3 a Fiorentino, nella 10a giornata del Campionato sammarinese BKN301, con il risultato che si decide solo al quarto minuto di recupero del secondo tempo.

La squadra di Serravalle scappa prima dell’intervallo, poi viene rimontata fino al 3-1 a inizio ripresa, ma non molla, resta in partita, e nell’ultima parte dell’incontro trova le due reti che riportano l’equilibrio, fermando a quattro la serie di vittorie consecutive della formazione guidata da Danilo Girolomoni.

“Siamo contenti a metà – commenta l’allenatore della Juvenes-Dogana, Manuel Amati -. Siamo consapevoli di aver affrontato un avversario di valore, cosa che il Faetano ha dimostrato quando era in svantaggio, però, noi, proprio perché forti dell’1-0, avremmo dovuto approcciare il secondo tempo con più determinazione, tenendoci caro quando costruito nel primo”.

A realizzare la rete che sblocca la partita è Lorenzo Pasquinelli, al 38′, su assist di Gianmaria Borghini. Proprio all’ultimo secondo, la Juvenes-Dogana avrebbe anche l’occasione per raddoppiare, ma Michele Cevoli non riesce a sfruttare una palla goal su calcio d’angolo. Nella ripresa, il Faetano rientra in campo trasformato, con Marseljan Mema protagonista: tra il 49′ e il 69′, l’attaccante segna due goal e serve un assist a Ferrario. A quel punto, mister Amati rivoluziona la formazione, cambiando anche modulo. Una mossa che paga perché Merli, al 74′, e Benedetti, al 94′, completano la controrimonta.

“Indipendentemente dalla palla goal mancata a fine primo tempo, la prima metà della ripresa è difficilmente accettabile, per una squadra che si trovava in quelle condizioni di risultato – ammette l’allenatore -. Chiaro, sull’1-0 non ci aspettavamo di subire tre goal in 20 minuti, così come, sull’1-3, ci voleva carattere per recuperare il risultato.

Da qui la felicità a metà di cui dicevo. Dispiace anche perché, con una vittoria, saremmo saliti all’ottavo posto, mettendo un po’ di distanza tra noi e le parti basse della classifica, ma di certo non vogliamo far passare come negativo un pareggio contro un’ottima squadra come il Faetano”.

Il prossimo appuntamento è già in vista, con l’andata dei quarti di finale di Coppa Titano in programma mercoledì sera. L’avversario è di quelli tosti, il Tre Penne, ma è anche una squadra con cui la Juvenes-Dogana ha già fatto risultato, in stagione. “Ora ci prepariamo la coppa. Tuttavia, non ci fa piacere che il Tre Penne abbia giocato venerdì sera, mentre noi siamo usciti solo di domenica da una vera battaglia. Avere due giorni in meno per prepararci, su un arco di tempo così breve, può fare la differenza a livello atletico e mentale”.