Indietro
menu
Arrivi e presenze

Turismo. Camera Commercio: provincia ultima in Regione per aumento presenze

In foto: la spiaggia di Cattolica
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 20 ott 2022 12:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche la Camera di Commercio della Romagna mette in fila i numeri turistici dei primi otto mesi 2022 resi noti nei giorni scorsi dall’ufficio statistica regionale (vedi notizia). Nell’analisi quello che balza agli occhi è il confronto con le altre province dell’Emilia Romagna: Rimini si piazza infatti all’ultimo posto per crescita delle presenze, con il “podio” occupato da Bologna (+83,1%), Parma (+64,1%) e Reggio Emilia (+52,6%), con una variazione annua inferiore a quella della media regionale (+26,8%). Per il resto confermate le considerazioni già evidenziate negli ultimi giorni con una crescita che permette alla provincia di Rimini di mettere la freccia sul 2021 ma senza recuperare i numeri dell’anno 2019 (pre-covid). In ripresa sia il turismo nazionale sia, soprattutto, quello estero. Riguardo ai tre mesi della stagione estiva, risultati positivi per giugno e luglio mentre agosto ha registrato criticità specie sul fronte degli arrivi.

I dettagli

Movimento turistico gennaio-agosto 2022 in provincia di Rimini
I dati provvisori relativi al movimento turistico nei primi otto mesi del 2022, in provincia di Rimini, registrano una crescita annua degli arrivi del 26,0% (2.699.353 unità) e delle presenze del 18,1% (11.921.211 unità). Gli aumenti, rispetto ai primi otto mesi del 2021, interessano sia la clientela italiana sia quella straniera, con numeri più alti per quest’ultima. Nel dettaglio: +18,1% gli arrivi italiani e +8,8% le presenze nazionali, +75,8% gli arrivi stranieri e +70,3% le presenze estere.

Rispetto all’anno pre-covid 2019, però, i numeri rimangono ancora negativi (-12,8% di arrivi, -13,4% di presenze).

Nel confronto con le altre province emiliano-romagnole, Rimini si piazza all’ultimo posto per crescita delle presenze, con il “podio” occupato da Bologna (+83,1%), Parma (+64,1%) e Reggio Emilia (+52,6%), con una variazione annua inferiore a quella della media regionale (+26,8%).

Con riferimento alla stagione estiva, decisamente positivi i numeri del mese di giugno (23,0% del totale arrivi, 21,2% delle presenze complessive), con un +35,6% di arrivi e +42,3% di presenze, e altrettanto positivi, pur con una variazione tendenziale nettamente inferiore, quelli del mese di luglio (26,6% di arrivi, 30,2% di presenze), con un incremento di arrivi e presenze, rispettivamente, del 2,0% e del 5,4%; risultati negativi, invece, per agosto (25,7% degli arrivi, 33,2% delle presenze), con una diminuzione sia dei turisti arrivati, pari a -8,2%, sia del numero dei pernottamenti (-5,1%).

L’incremento annuo delle presenze del periodo gennaio-agosto 2022 riguarda tutti i comuni della riviera: +24,6% a Rimini (43,6% delle presenze provinciali), +17,0% a Riccione (23,9%), +13,2% a Bellaria Igea-Marina (14,7%), +8,8% a Cattolica (11,5%) e +6,6% a Misano Adriatico (5,2%). Buoni anche i risultati ottenuti da Santarcangelo di Romagna (+53,6%), il comune dell’entroterra con più presenze (0,2% del totale). In aumento anche le presenze nelle località dell’Appennino riminese (+68,4%), anche se l’incidenza è decisamente bassa (0,1%).