Indietro
menu
grazie a progetto regionale

Servizi infanzia: a Rimini 15 posti in più col privato convenzionato

In foto: archivio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 26 ott 2022 11:54 ~ ultimo agg. 12:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

15 posti in più nella fascia 10-36 mesi per l’anno 2022-23, da acquisire con una procedura ad evidenza pubblica dai gestori privati convenzionati. La Giunta comunale di Rimini ha approvato l’adesione del Comune di Rimini alla ”misura sperimentale di sostegno e ampliamento dell’offerta e dell’accesso al sistema integrato dei servizi educativi per l’infanzia” promosso dalla Regione Emilia-Romagna. Si tratterebbe di un investimento di più di settantamila euro che, dal momento dell’assegnazione formale del finanziamento, arriverebbe al 30 giugno 2023. L’opportunità è resa possibile dai fondi europei del FSE plus, che vede l’Emilia-Romagna come prima Regione pronta a partire, con investimenti previsti per il prossimo settennato.

Chiara Bellini, Vicesindaca con delega alle politiche educative del Comune di Rimini parla di un potenziamento “dei servizi educativi territoriali in una fascia, quella dei 0-3 anni, dove cresce la domanda, sia nel pubblico che nel privato convenzionato, anche grazie alla misura dei nidi gratuiti introdotta da questa Amministrazione. Si tratta di un intervento inserito in un quadro di azioni strutturali di sviluppo dei servizi educativi, come il ritorno, dal primo ottobre, di otto nuovi posti per la sezione lattanti.  Con questa opportunità proposta dalla Regione, andiamo a chiedere l’ampliamento di ulteriori posti da reperire dai gestori convenzionati, pienamente integrati nel nostro sistema di offerta territoriale. Insieme a loro stiamo collaborando per offrire maggiori disponibilità di posti e possibilità di scelta alle famiglie riminesi”.