Indietro
menu
'chi fa deve pagare meno'

Rigassificatore, Ravenna procede. Gnassi spinge eolico e un piano energetico romagnolo

In foto: Andrea Gnassi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 20 ott 2022 11:38 ~ ultimo agg. 11:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Un segnale importante per tutta l’Italia: la dimostrazione che c’è un Paese reale, ci sono la Romagna, la nostra Regione, l’hub energetico ravennate che vanno veloci e fanno seriamente, senza chiacchierare”. Così Andrea Gnassi, ex sindaco di Rimini oggi deputato PD, commenta via social l’approvazione del progetto del nuovo rigassificatore galleggiante da parte del Consiglio Comunale di Ravenna.

Rilanciando il progetto riminese per l’eolico rivisto alle luci delle esigenze paesaggistiche: “Quello del rigassificatore di Ravenna è un punto di partenza che, torno a dire, deve essere inserito in un grande piano energetico romagnolo da avviare, che individui spazi adatti per installare pannelli fotovoltaici e le zone migliori per costruire i parchi eolici. Nel nostro Adriatico ma fuori dall’impatto visivo, conciliando ambiente, lavoro, bellezza, in due parole una Riviera romagnola sostenibile e all’avanguardia. Sempre con la stessa idea: chi fa deve pagare meno. Lavoriamo insieme sui territori come sappiamo fare, dalla Regione ai Comuni, individuiamo compensazioni, progettiamo con efficacia il futuro della nostra terra e dell’Italia, partendo dai bisogni più concreti, dalla luce, dal gas, dall’energia che ci muove come comunità”.