Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Campionato Sammarinese

Juvenes-Dogana in cerca di continuità contro la Virtus

In foto: @FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 8 ott 2022 16:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il successo in coppa, la squadra di Serravalle trova i biancoverdi in campionato, ma anche dei rientri importanti.

Smaltita l’euforia per il ritorno alla vittoria, dopo il successo contro il Cailungo nell’esordio di Coppa Titano Bkn301, la Juvenes-Dogana riprende il cammino in campionato e trova un avversario assai ostico: la Virtus.

Due trionfi, una sconfitta e un pareggio, arrivato nell’ultima giornata, è ciò che i biancoverdi hanno
ottenuto fin qui nel corso del torneo, battendo anche il Cosmos nell’andata degli ottavi di finale di coppa.

Per centrare i tre punti nel quinto turno, domenica, alle 15, sul campo di Montecchio, sarà necessaria la miglior Juvenes-Dogana, che mercoledì ha proposto un buon calcio, ma deve riuscire a essere più efficace e concreta in zona goal.

“Nell’ultimo allenamento prima dell’incontro con la Virtus ci siamo concentrati sul recupero fisico, perché giocatori come Benedetti, Merli e Ciccarelli hanno dovuto giocare quasi per intero le partite con Murata e Cailungo al rientro dai rispettivi infortuni – spiega l’allenatore, Manuel Amati -. Nell’attesa di riavere tutti quanti a disposizione, con Cevoli, Baldazzi e Colonna riaggregati completamente al gruppo a propria volta proprio questo venerdì, abbiamo cercato soprattutto di riprenderci a livello muscolare”.

Non sarà semplice dare continuità alla vittoria di coppa, in quanto la Virtus è sempre un difficile avversario, ma è anche una sfidante che Amati conosce bene: “Ha la stessa direzione tecnica da un po’ e sta elevando anno dopo anno la propria qualità, diventando una contendente sempre più temibile per le prime piazze della classifica.

Per vincere, dovremo fare le cose che sappiamo fare e migliorare in quelle che non ci sono riuscite bene per esempio mercoledì, come l’attacco in profondità, ed essere bravi anche in copertura difensiva su situazioni in cui sono gli avversari ad attaccare noi in profondità. In più, la Virtus gioca molto sugli esterni, quindi dovremo essere bravi a non farci mettere in inferiorità numerica”.