Indietro
martedì 31 gennaio 2023
menu
Calcio Sammarinese

Juvenes-Dogana, il primo obiettivo è centrato: conquistati i quarti di Coppa Titano

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 20 ott 2022 15:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Juvenes-Dogana capitalizza il vantaggio ottenuto all’andata e si regala i quarti di finale di Coppa Titano, eliminando il Cailungo.

Nel pareggio maturato allo stadio Federico Crescentini, durante il ritorno degli ottavi, basta un solo goal alla squadra di Serravalle per respingere l’assalto avversario: è Benedetti, entrato a partita in corso, a segnarlo al 75′. Un po’ di apprensione, tra gli uomini di Manuel Amati, la crea nel finale la rete realizzata da Marinaro al 91′, ma nei restanti tre minuti di recupero la difesa biancorossoblù tiene il punto e l’1-1, valido per la qualificazione. La Juvenes-Dogana tornerà in campo per il prossimo turno di Coppa Titano il 30 novembre e 14 dicembre, quando affronterà il Tre Penne, che ha eliminato il Pennarossa.

“Nel primo tempo, finito 0-0, non siamo stati bravi a fare la partita – spiega Amati -. Abbiamo gestito senza correre pericoli, vero, ma non ne abbiamo creati, mentre l’idea era spingere sin da subito per chiudere il discorso. Dopo l’uscita di Pasquinelli per un colpo ricevuto agli occhi, nella ripresa abbiamo cambiato anche il resto dell’attacco, cominciando a gestire meglio la palla e a riempire l’area, costruendo occasioni: la prima è arrivata proprio da un inserimento di Colonna, che giocava mezzala”.

Al 75′, con una rasoiata dal limite, Benedetti ha portato in vantaggio la Juvenes-Dogana, ma le opportunità di segnare non sono terminate qui, per la squadra di Serravalle, che è andata molto vicina alla rete almeno altre due volte, con Salvemini. “Dovevamo fare goal e questo lo abbiamo pagato, perché nel primo minuto di recupero lo hanno fatto loro, in mischia da una punizione laterale, e gli ultimi secondi sono stati di sofferenza. Viste le occasioni avute, avremmo dovuto evitarlo, però il passaggio del turno è sempre importante e ci fa molto comodo in questo momento della stagione: dà morale e offre almeno due partite in più, quindi la possibilità di far giocare maggiormente anche chi finora è sceso in campo in meno. Perciò è stata una serata positiva”.