Indietro
menu
i numeri dell'ufficio stato civile

Già 35 i bimbi con doppio cognome. Da inizio anno 47 i testamenti biologici

In foto: gli uffici comunali di via Marzabotto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 25 ott 2022 13:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 47 i riminesi che dall’inizio del 2022 hanno registrato in comune le DAT, disposizioni di trattamento anticipate, che prevedono che nessun trattamento sanitario possa essere iniziato o proseguito senza “il consenso libero e informato della persona interessata”.  Furono 48 in tutto il 2021, 68 nel 2020. E’ uno dei dati che emerge dall’ufficio stato civile del Comune, uno dei principali sportelli di riferimento per la popolazione.

Sono invece 35 i bambini riminesi registrati con il doppio cognome (di padre e di madre), come consentito dopo la sentenza della Corte Costituzionale pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 1° giugno scorso. Già da tempo – dal 2016 – è invece possibile unirsi civilmente nel Comune di Rimini, scelta che nei primi sette mesi dell’anno è stata compiuta da sette coppie. Sono state invece 41 le separazioni avvenute al 30 settembre 2022 davanti all’ufficiale di stato civile in aumento rispetto al 2021 quando furono 39. I divorzi, alla stessa data, sono stati 39. Nove invece le (negoziazioni assistite trascritte (accordo per risolvere in via amichevole le controversie)

Si tratta di un’articolata serie di servizi strettamente legati alla sfera più personale e intima della persona e per questo più delicata poiché interessa la famiglia e l’identità – commenta l’assessore ai servizi civici Francesco Bragagni – Sull’ambito dei diritti civili, l’Amministrazione ha da sempre mostrato una particolare attenzione, trovandosi talvolta anche ad anticipare disposizioni introdotte solo in un secondo momento dalla legislazione nazionale. L’obiettivo è quello di continuare ad essere una città libera di scegliere, in linea con quanto disciplinato dallo Stato”.

L’ufficio stato civile è in via Marzabotto 25, aperto al pubblico da lunedì al venerdì dalle 8 alle 12.