Indietro
menu
Erba tagliata in giardini scuole

Sfalci, cura del verde, pulizia strade. A Rimini parte il piano autunnale

In foto: verde a Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 set 2022 13:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche in previsione della ripartenza delle scuole in questi giorni si sta tagliando l’erba nei giardini degli istituti riminesi e ha preso avvio il  piano del verde autunnale, svolto da Anthea. In totale si tratta di due milioni di metri quadrati di prato pubblico cittadino, con un’attenzione particolare per i 162.000 metri quadrati di manto erboso dei 72 edifici scolastici e di una serie di interventi messi in campo da Hera sul fronte della raccolta dei rifiuti e della pulizia delle strade. Il primo agosto gli sfalci sono partiti dalla scuola media Marvelli, che sarà portato a termine entro il 15 settembre, completando di fatto i lavori in tutte le pertinenze scolastiche. Saranno attivate anche le pulizie agli accessi e ripartiranno i servizi di raccolta rifiuti sospesi con il periodo estivo.

 Nel primo semestre del 2022 sono stati eseguiti tre dei quattro tagli erba che annualmente sono programmati su tutte le aree verdi pubbliche di Rimini, a cui si aggiungono i cimiteri che ricevono circa 7 tagli erba all’anno.

 Sul fronte della raccolta dei rifiuti, a partire dalla prossima settimana in tutte le aree e le utenze servite da raccolta porta a porta saranno riattivate le frequenze autunnali. Per le utenze non domestiche turistiche, la riduzione dei passaggi verso la stagione invernale segue un calendario distinto per categoria.

 Per quanto riguarda la pulizia stradale: nella viabilità principale residenziale si passa da un passaggio media di 2 volte a settimana a 3; nella zona extraurbana aumentano i passaggi da 1 volta al mese a 2 volte al mese, mentre il passaggio in zona residenziale e turistica secondaria da bisetttimanale diventa settimanale.

Alberi: il patrimonio comunale è di circa 45.000 esemplari. Anthea continua, finché la stagione e le temperature lo renderanno necessario, con i cicli di irrigazione delle nuove alberature messe a dimora durante lo scorso inverno. L’irrigazione viene eseguita da un operatore, mediante l’uso di un’autobotte che riempie (dove presenti) i WATERBAG installati alla base delle piante. I WATERBAG sono sacche verdi che contengono circa 70 litri di acqua che viene rilasciata mediante piccoli fori presenti alla base del sacco; l’utilizzo di queste sacche minimizza gli sprechi e ottimizza l’assorbimento dell’acqua da parte del terreno e della pianta.