Indietro
sabato 24 settembre 2022
menu
Calcio Serie C

Presentate le maglie ed i main sponsor del Rimini FC 2022/2023

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
gio 8 set 2022 11:45 ~ ultimo agg. 9 set 15:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi alle 12:00 nella sala stampa dello stadio “Romeo Neri” sono state presentate le nuove maglie della Rimini Calcio per la stagione sportiva 2022-2023 insieme agli sponsor che accompagneranno i biancorossi con i loro marchi.

Franco Peroni, direttore generale del Rimini F.C.: “Siamo nella settimana della partita con il Cesena. Ringrazio innanzitutto il Comune, il sindaco, l’assessore Morolli, l’assessore Maresi e tutti i funzionari per quanto fatto al “Romeo Neri”. Un ringraziamento doveroso va a tutte le forze dell’ordine che hanno cercato di dare una mano per un evento importante come quello in programma domenica, con la pericolosità dell’evento che lascia intravedere la parte sportiva dell’evento stesso. Il nostro obiettivo è dare alle famiglie uno spettacolo. Poi speriamo che sul campo ci siano tante cose in più. A chiunque voglia esasperare il clima noi rispondiamo che per noi è una giornata di sport, importante, sulla quale cercheremo di fare il meglio possibile”.

Dopo la premessa, la presentazione degli sponsor sulle maglie dei biancorossi. “La giornata di oggi è voluta per ringraziare gli sponsor ufficiali, che ci accompagneranno durante quest’anno. Nell’anno del ritorno in C abbiamo conferme e volti nuovi. Il mio ringraziamento va in particolar modo a loro, perché credono nel Rimini come viatico di comunicazione rispetto alle loro politiche di valorizzazione del brand. Sponsorizzare il Rimini non è soltanto una scelta economica, ma una scelta di campo. Non è presente per impegni precedentemente presi il patron di Phonola, con lui ci vedremo in un’altra occasione. Ringrazio Raffaele Gnazzi, amministratore delegato di Admiral Pay, Fabrizio Martinelli della Cantina Buscareto, Luca Romano, titolare di Rossopomodoro, gradita conferma, Fabiola Sacellini di Synergie e Giulio Marchi de “La Mi Mama””.

Sulla biglietteria per il derby Rimini-Cesena di domenica. “Stiamo attendendo che l’Osservatorio sblocchi la situazione (la comunicazione è arrivata qualche minuto dopo, attorno alle 13:30, ndr). La riunione del GOS è andata bene. Speriamo di poter vedere il “Romeo Neri” sold out. Arriveranno circa 1.700 persone da Cesena, e questa è una comunicazione che vorrei fare a tutti i riminesi: Rimini-Cesena adesso c’è e quindi mi aspetto una presa di posizione da parte dei riminesi, che non vorranno essere secondi ai tifosi cesenati. Speriamo che per noi siano l’uomo in più che faccia la differenza”.

Intanto continua la campagna abbonamenti. “Per gli abbonamenti andremo avanti ancora un paio di settimane per dar modo agli ultimi sportivi che vorranno abbonarsi di poterlo fare a condizioni che abbiamo cercato di mettere a disposizione di tutti”.

Sull’incursione notturna allo stadio, con il botteghino messo a soqquadro. Ma anche sulla scritta antisemita apparsa qualche giorno fa (e prontamente cancellata) sul muro del “Neri”. “Una nota di amarezza sul fatto che allo stadio per almeno due volte negli ultimi dieci giorni abbiamo avuto visite di vandali, ladruncoli, che ci mettono in difficoltà perché ci sottraggono delle cose, ci mettono in disordine delle cose. Per noi che siamo una società virtuosa questa è una cosa che ci complica la vita. È chiaro che noi non gliela daremo mai vinta, non ci arrenderemo mai e abbiamo rimesso tutto a posto. Stesso discorso per le scritte, subito cancellate. Speriamo sia una bella domenica di calcio. Speriamo di poter parlare di un bell’avvenimento sportivo. Siamo molto fiduciosi, la squadra è molto carica e tutta la società crede che si possa ottenere un risultato positivo”.

Sulla prima di campionato: 1-1 a Montevarchi con il San Donato Tavarnelle. Ma anche sulle prospettive sportiva per la stagione. “Al rientro tra i professionisti alla domanda: “domenica scorsa è stato un punto preso o sono stati due punti persi?” Rispondo: “un punto preso”. Non dimentichiamoci che siamo una matricola. La società può fare affidamento su un presidente che ha messo a disposizione davvero tutto quello che occorreva al Rimini. Abbiamo allestito una compagine che possa giocarsela con tutti. Per noi vuol dire anche provare a vincerle tutte: venderemo cara la pelle contro tutti”.

Ancora sulle ambizioni in campo dei ragazzi di mister Gaburro. “Il Rimini sarà competitivo, se la potrà giocare con tutti. La nostra scelta è stata anche sugli uomini. Ci sono società che possono acquistare giocatori anche con prezzo alto. Noi siamo andati a scegliere degli uomini: puntiamo sul miglioramento degli uomini. Per noi è sempre la costruzione di una famiglia la cosa più importante. Questo è lo spirito, quello che abbiamo messo in campo lo scorso anno e che vi promettiamo di mettere in campo anche quest’anno”.

Intanto l’imprenditore Gabellini ha fatto il primo passo ufficiale verso il Rimini FC, con un suo marchio (Cantina Buscareto) che sarà sulle maglie biancorosse. “Gabellini è entrato intanto come sponsor sulle maglie. Di ingressi di imprenditori del territorio ancora non c’è niente. Ci sono due squadre al lavoro: quella che scende in campo e quella che si occupa di tutta l’organizzazione fuori dal campo. Abbiamo parlato di Gaiofana, abbiamo parlato di stadio, e qui il Comune ha mantenuto e allargato il suo impegno. Abbiamo parlato di imprenditori. Ci sono dei punti che saranno sviluppati. Daremo loro la possibilità di vedere il nostro lavoro”.

La conferenza stampa integrale sarà trasmessa su Icaro TV (canale 18) questa sera alle 22:25.

LA NOTA DEL RIMINI F.C.
Sono state presentate nella sala stampa del Romeo Neri le tre divise da gioco per la stagione 2022-2023. Un vernissage alla presenza dei rappresentanti delle aziende che sponsorizzano la Rimini FC e griffano con i loro loghi le casacche.

“Ringraziamo innanzitutto il Comune, con cui abbiamo instaurato un rapporto davvero importante, per come ci ha assistito in tutti i lavori di restyling dello stadio per l’inizio della stagione andando anche oltre le previsioni iniziali. Un ringraziamento va inoltre alle forze dell’ordine, che si stanno adoperando per lo svolgimento in sicurezza di un evento atteso come quello di domenica prossima, che vogliamo sia uno spettacolo per le famiglie e una grande giornata di sport. Ringraziamo anche e soprattutto gli sponsor che credono in noi, sia quelli che hanno confermato il loro sostegno sia i nuovi: la loro è una vera e propria scelta di campo oltre che economica” la premessa del direttore generale Franco Peroni, che ha rivelato il pensiero che ha portato alla scelta delle tre divise: “quella a scacchi è sacra e siamo intervenuti pochissimo, riproponendo in sovraimpressione i loghi dello stemma per celebrare i 110 anni di storia, la maglia nera viene a rievocare il Dopolavoro Ferroviario e ci veniva richiesta da tempo, quella celeste è una rievocazione già fatta per il cinquantenario e viene abbinata con il pantaloncino rosso, anche se tutte possono essere spezzate fra loro”. 

In assenza del patron di Phonola, costretto altrove da impegni sopraggiunti, sono stati i vari partner a contraccambiare i ringraziamenti del direttore generale.

“Per noi è un gradito ritorno sulle maglie del Rimini ed è un orgoglio poter partecipare alla storia di una squadra tanto prestigiosa” ha aperto la fila Roberto Gnazzi di Admiral Pay.

“Noi siamo invece all’esordio, al primo anno di una sinergia voluta fortemente per crescere insieme” hanno fatto eco Fabiola Sacellini e Roberto Vittori di Synergie.

“Questo è il secondo anno di collaborazione, ne siamo fieri e anche noi ringraziamo il Comune per i tanti lavori e per la super Sala Hospitality che sta nascendo e di cui ci occuperemo” ha aggiunto Luca Romano del ristorante pizzeria Rossopomodoro, lasciando quindi la parola a Giulio Marchi del ristorante La Mi Mama, i decani del gruppo: “Siamo al quinto anno di partnership ed è un grande orgoglio aiutare la società nel suo percorso. Cogliamo l’occasione per fare i migliori auguri alla squadra”.

Infine, un’altra new entry, quella della Buscareto, azienda produttrice di vini di Ostra. “Speriamo di potervi accompagnare brindando quanto più con il Rimini” ha commentato Fabrizio Martinelli con un gioco di parole sull’attività dell’azienda.

In chiusura, il dg Peroni ha rivolto lo sguardo all’attesissima sfida di domenica e annunciato una proroga della campagna abbonamenti. “Proseguirà per almeno altre due settimane, così che anche i ritardatari possano assicurarsi il loro posto allo stadio. Da quando sono a Rimini mi sento chiedere ogni giorno questo derby, adesso ci siamo, da Cesena arriveranno circa 1.800 tifosi e mi aspetto una grande risposta dalla piazza biancorossa, che sarà il nostro dodicesimo uomo in campo. L’unica nota di amarezza di questa giornata è rappresentata dalla seconda visita notturna di vandali e ladruncoli al Neri, delinquenti che vogliono metterci in difficoltà ma che devono sapere che non gliela daremo mai vinta. Anzi, ringrazio i nostri staff per come ci rimettiamo ogni volta prontamente in piedi e sistemiamo tutto nel giro di qualche ora”.