Indietro
menu
13,5 milioni di bottiglie di plastica evitate

Dal 2011 erogati 20 milioni di litri d’acqua nelle otto case dell’acqua comunali

In foto: casina dell'Acqua via Coriano ph ©Riccardo Gallini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 12 set 2022 18:55 ~ ultimo agg. 19:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dal 2011 ad oggi il servizio di promozione della rete idrica ha consentito di erogare 20.472.272 litri di acqua attraverso le Case dell’acqua, di cui 1.274.174 nei primi sette mesi del 2022. Sono i dati del report di Adriatica Acque al 31 luglio 2022 riferiti al progetto delle sorgenti urbane, frutto di una collaborazione tra il Comune di Rimini e Romagna Acque, Adriatica Acque, Amir ed Hera. Un ‘risparmio’ potenziale che equivale a oltre 13 milioni e mezzo di bottiglie di plastica da un litro e mezzo evitate. Nei prossimi mesi verranno installate due nuove strutture casette in via Marecchiese zona Spadarolo, e lungo via Apollonia a Torre Pedrera. La più utilizzata resta quella di via Euterpe, con oltre 4.594.869 litri erogati dalla sua inaugurazione (il 23 settembre del 2013), per una media giornaliera di oltre 1.200 litri.

A 11 anni dall’installazione della prima “casa dell’acqua” – il 22 marzo del 2011 nel parco Cervi – il totale dei litri di acqua erogati (liscia e gassata) fino al 31 luglio 2022, supera dunque i 20 milioni, a cui si aggiungono i litri erogati dalla nuova casa dell’acqua Fortech che, da inizio luglio 2022, quando è stata inaugurata, a oggi, in poco tempo ha erogato più di 25.000 litri di acqua.

Un numero che ha portato ad un ‘risparmio’ potenziale di oltre 13 milioni e mezzo di bottiglie di plastica da un litro e mezzo evitate, che quindi non sono arrivate nei cassonetti della raccolta differenziata, evitandone lo smaltimento e l’impatto sull’ambiente. Il report sui consumi delle casette dell’acqua forniti dalla società Adriatica Acque, che effettua la manutenzione delle casette e dei relativi impianti.

La rete di “Case dell’acqua” di Rimini oggi conta otto postazioni distribuite sul territorio comunale, a partire dall’ultima inaugurata nel luglio scorso, la casa dell’acqua Fortech che si trova nella stazione di servizio in via Coriano 223, sino a quelle che, dalla loro attivazione nel 2011 in poi, si trovano al Parco Cervi (via Roma), in via Lagomaggio, in via Montescudo/Via Bidente, via Baroni a Viserba, Parco Rodari a Santa Giustina, via Parigi a Miramare e in via Euterpe. Punti di riferimento sempre più apprezzati dai cittadini e che oggi erogano una media di mille litri di acqua fresca al giorno e che, entro la fine dell’anno, vedrà l’installazione di due nuove ‘casette’ di erogazione di acqua pubblica, in via Marecchiese in corrispondenza della rotatoria con via Montese, in zona Spadarolo e nel nuovo parcheggio lungo via Apollonia, a Torre Pedrera.