Indietro
menu
Casi attivi in aumento

Coronavirus. Stabile il contagio, nessun decesso in Emilia Romagna

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 24 set 2022 15:14 ~ ultimo agg. 17:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 139 i nuovi casi di coronavirus in provincia di Rimini, uno in più di ieri. Scendono ancora la terapie intensive, da tre a due. 

In Emilia Romagna i nuovi contagi sono 1.561 (ieri 1.526) su un totale di 9.552 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 4.292 molecolari e 5.260 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 16,3% (ieri il 17,2%). L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 46,7 anni.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 20 (come ieri), l’età media è di 65,2 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 569 (-14 rispetto a ieri, -2,4%), età media 73,8 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (numero stabile rispetto a ieri), 2 a Parma (invariato); 2 a Reggio Emilia (invariato); 1 a Modena (invariato); 5 a Bologna (invariato); 1 a Imola (invariato); 2 a Ferrara (invariato); 2 a Ravenna (+1); 1 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (invariato); 2 a Rimini (-1).

Oggi non c’è nessun decesso in Emilia Romagna.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 261 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 378.139), seguita da Modena (212 su 281.693) e Reggio Emilia (189 su 209.441); poi Parma (175 su 156.886), Rimini (139 su 174.388) e Ferrara (137 su 132.783); quindi Ravenna (135 su 175.249), Forlì (100 su 85.987), Cesena (97 su 104.319) e Piacenza (86 su 95.408); infine il Circondario Imolese (30 su 57.420).

Le persone complessivamente guarite sono 1.180. casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 16.655 (+381). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 16.066 (+395), il 96,5% del totale dei casi attivi.

]