Indietro
menu
La polemica a Santarcangelo

Vendita chiesa Suffragio. Forza Italia: condividiamo parole di Don Manduchi

In foto: la chiesa del Suffragio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 6 ago 2022 14:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Forza Italia prende le distanze dalla posizione di alcuni consiglieri Comunali, in merito alla vendita della Chiesa del Suffragio. A Santarcangelo si è aperta infatti da alcuni giorni, la polemica sulla proposta di alienazione della chiesa della chiesa per reperire i fondi che servono a restaurare la chiesa della Collegiata a rischio chiusura. Il consigliere comunale della Lega Marco Fiori ha anche scritto al vescovo spiegando le sue perplessità. La lettera è stata pubblicata sulle pagine del Ponte, con la risposta dell’economo della diocesi don Danilo Manduchi (vedi notizia).

Ora sulla situazione interviene Walter Vicario, Commissario santarcangiolese di Forza Italia. “Il nostro silenzio – scrive – è stato dettato dalla volontà di non alimentare la polemica su una questione delicata che di certo non è facile affrontare e che coinvolge tanti ambiti dei quali bisognerebbe conoscere le dinamiche prima di intervenire in maniera troppo impulsiva. Alcuni commenti sono veramente imbarazzanti e spesso fuori dalla realtà, se si considera l’argomento di forte impatto per l’opinione pubblica e che va a toccare la sfera intima di quanti frequentano anche non abitualmente i luoghi di culto. Facile farsi confezionare un articolo magari anche ineccepibile nella forma, più difficile poi controbattere alla replica di chi invece i fatti li conosce dall’interno e in maniera molto puntuale smentisce punto per punto ogni accusa che viene rivolta alla Diocesi; ci si aspetterebbe, piuttosto, proposte alternative e costruttive da chi ricopre un ruolo in consiglio comunale, non polemiche “a chi la spara o la urla più grossa” come allo stadio…ma nulla…! anche questa volta, le proposte, semmai, le faremo noi…

La lettera di Don Danilo Manduchi, economo diocesano – prosegue Vicario –, zittisce quanti si sono affrettati ad urlare la notizia, assetati e convinti di avere lo scoop in tasca, senza però avere cognizione delle motivazioni che hanno portato a una scelta che, si legge dalle parole del Don, non è di certo stata indolore, bensì sofferta ma ponderata sulle esigenze preminenti della Parrocchia.
Di fronte a certi interventi condividiamo il pensiero di Don Manduchi: “scopo umanamente impossibile è donare un pò di saggezza a chi non perde occasione per dire sciocchezze“. “Infine, noi aggiungiamo, alla straordinaria ambizione di Don Manduchi atta a far capire certi concetti a qualcuno intriso di arroganza, che “a lavare la testa al somaro si perde l’acqua e il sapone” conclude Vicario.