Indietro
menu
le zone interessate

'Street tutor'. Nuove videocamere in arrivo in diverse aree di Rimini

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 10 ago 2022 15:00 ~ ultimo agg. 11 ago 09:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La rete di videosorveglianza del territorio comunale di Rimini si implementa di nuovi occhi elettronici. Le nuove dotazioni, approvate dalla Giunta comunale nell’ultima seduta, fanno parte del progetto “Street tutor”, il programma di videosorveglianza integrato cofinanziato dalla regione Emilia Romagna da realizzare attraverso l’installazione di nuove videocamere di tipo Ocr (Optical Character Recognition) per la lettura delle targhe affiancate da telecamere ad alta definizione posizionate ai varchi di accesso della città e nelle aree di rilevanza storico-ambientale del comune.

Dopo l’approvazione dell’attivazione delle prime sette videocamere, si completa il quadro con la definizione del posizionamento di ulteriori dispositivi sul territorio. Nel dettaglio l’intervento, del valore complessivo di circa 30mila euro, comprende l’aggiunta – rispetto a quelli già previsti – di ulteriori due varchi Ocr in zona via Coriano – via dell’Iris, con lo spostamento della telecamera di contesto per la videosorveglianza e una ottimizzazione di alcune componenti tecnologiche già in programma. Una telecamera ad alta definizione sarà posizionata in via Pullè all’intersezione con via Cavalieri di Vittorio Veneto a Miramare, mentre altre quattro saranno impiegate per la videosorveglianza nella zona del Ponte di Tiberio.

Obiettivo del progetto “Street Tutor” – ricorda l’Amministrazione Comunale – è quello di garantire una maggiore copertura del sistema di videosorveglianza sul territorio a tutela dei cittadini, fornendo uno strumento in più a Polizia Locale e alle forze dell’ordine per il presidio della città. Oltre alle dotazioni previste dal progetto regionale, il programma di implementazione del sistema di videosorveglianza prevede la prossima installazione di nuovi occhi elettronici a copertura della fascia a mare, con una cinquantina di impianti al Parco del Mare nord e altrettanti nei tratti riqualificati del Parco del Mare sud (Tintori, da Piazzale Kennedy a via Pascoli, Miramare). Prevista anche l’implementazione della videosorveglianza nella zona del porto e della stazione ferroviaria.