Indietro
menu
campagna in clima 'surreale'

La sfida di Gnassi per le politiche. "Portare la Romagna per cambiare Roma"

In foto: Sacchetti e Gnassi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 16 ago 2022 19:27 ~ ultimo agg. 17 ago 13:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’ex sindaco di Rimini Andrea Gnassi nel pomeriggio ha incontrato la stampa per un primo commento della sua candidatura (vedi notizia) accompagnato dal segretario provinciale del PD Filippo Sacchetti. Ha parlato di una campagna elettorale “surreale”, in piena estate e dove si parla di nomi e partiti invece che di priorità del paese. Gnassi ha assicurato impegno per farsi carico delle istanze di tutto il territorio, non di singole bandiere, e per portare le esperienze virtuose romagnole – sanità, turismo, gestione idrica, l’hub dell’energia a Ravenna – come stimolo per il cambiamento di tutto il paese: “Portare la Romagna per cambiare Roma. La Romagna va quattro volte più veloce del sistema Italia”.

“So cosa è il riformismo di governo, cosa vuol dire tenere insieme imprese e lavoro, ambiente ed economia”, dice Gnassi. Sarà una campagna elettorale breve e intensa, “ma ci vuole rispetto per gli elettori, per chi in questi giorni sta lavorando o per chi si è ritagliato qualche doveroso giorno di ferie”. E fa sapere di avere ricevuto nelle ultime ore diversi messaggi di sostegno, anche da pubblici amministratori locali trasversali rispetto al centrosinistra.

Senza nascondere il percorso in salita per la sfida dell’uninominale, il segretario Sacchetti ricorda anche lo scenario cambiato con i recenti successi del centrosinistra a Cattolica e Riccione.