Indietro
menu
sul lungomare di Rimini

Crepes e bevande su carrelli "fai da te". Fermati due venditori irregolari

In foto: uno dei carrelli sequestrati
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 9 ago 2022 14:15 ~ ultimo agg. 18:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Con due carrelli condotti a mano vendevano cibo e bevande sul viale Vespucci e in piazzale Kennedy a Rimini. La Squadra Amministrativa della Polizia Locale di Rimini, sabato sera ha fermato 2 venditori ambulanti, risultati irregolari. I carrelli erano assolutamente rudimentali: uno con 4 ruote alla base di un freezer a pozzetto, che conteneva circa un centinaio di bibite e l’altro allestito con i fornelli e tutto l’occorrente per la produzione di crepes.  Intervenuti inizialmente perché l’attività di vendita non risultava ambulante ma stazionaria, gli agenti hanno constatato anche altre irregolarità, a partire dalla scarsa cura nella conservazione degli alimenti, in contenitori di plastica, privi di etichette identificative, senza elenco ingredienti o date di scadenza, con scritte a pennarello per identificarne il contenuto. Il tutto unito anche ad una totale assenza di condizioni igieniche nella preparazione degli alimenti venduti. Problemi anche per i venditori: i due, infatti, hanno esibito solo una visura camerale sostenendo di essere dipendenti di un’impresa, presunta proprietaria dell’attrezzatura, ma senza essere in possesso di una licenza di vendita o di un contratto di lavoro.
E’ scattato il sequestro di tutta l’attrezzatura e una sanzione a carico dell’impresa di 5164€. Sono attualmente in corso ulteriori accertamenti da parte degli uffici competenti sia per la totale mancanza dei titoli autorizzativi che in riferimento al rapporto di lavoro dei due venditori