Indietro
menu
l'eterno dibattito

Ascensori del metromare non funzionanti: botta e risposta Caldari-Giannini

In foto: il Metromare
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 7 ago 2022 18:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Solo dire la parola metromare a Riccione crea dibattito. L’ultimo “casus”, sollevato dal consigliere di minoranza Stefano Caldari, è sul non funzionamento degli ascensori che servono alcune stazioni del mezzo, che nella perla verde sono sopraelevati. Sul sito di Start Romagna, infatti, c’è una nota in cui l’azienda si scusa per i disagi. “In pieno agosto è davvero assurdo, non è possibile che in queste settimane piene di turisti un servizio come questo non abbia gli ascensori funzionanti” critica Caldari.

Titolare delle strutture è PMR e, a stretto giro, arriva la risposta dell’amministratore unico Stefano Giannini che prima spiega il motivo del non funzionamento: ” si precisa che a seguito delle ispezioni periodiche di controllo sulle piattaforme elevatrici del sistema Metromare sono emerse alcune criticità legate ad infiltrazioni di acqua di falda nei locali ospitanti gli apparati sotterranei degli impianti che necessitano di alcuni interventi di natura manutentiva che sono già in corso”.

Ma poi dà anche una stoccata politica all’amministrazione che ha governato la città fino a giugno, e di cui Caldari è stato assessore, prima della candidatura a sindaco: “Per dovere di ricostruzione storica si rammenta al Consigliere Caldari che la precedente Amministrazione Comunale negò l’autorizzazione a PMR di approvare una variante progettuale in corso d’opera per la sostituzione delle piattaforme elevatrici, i cui apparati sotterranei posti in vicinanza dei sottopassi costituivano fonte di potenziale criticità gestionali, con rampe di accesso pedonali“.

Meteo Rimini
booked.net