Indietro
martedì 16 agosto 2022
menu
Ginnastica Artistica

Michela Francia e Donato Formicola nello staff della Ginnastica Riccione

In foto: Michela Francia, Francesco Poesio e Donato Formicola
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 4 lug 2022 14:32 ~ ultimo agg. 5 lug 21:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Lo staff della Ginnastica Riccione fa un ulteriore salto di qualità con l’inserimento di due professionisti di alto profilo. La nuova Direttrice Tecnica della Sezione Artistica è Michela Francia, con alle spalle 35 anni di esperienza e tanti successi: per cinque anni ha lavorato presso la Brixia Brescia per poi trasferirsi, nel 2011, a Padova come allenatrice e Direttrice tecnica della società Corpo Libero Gymnastics Team (ruoli che ricopre tuttora); riveste inoltre il ruolo di assistente del progetto Pso e di Eds per la Federazione Ginnastica d’Italia.

Collabora già da sei mesi ed ora entra ufficialmente nel team di lavoro della Sezione Artistica Femminile Agonistica Gold e della squadra di serie A2 il preparatore atletico Donato Formicola, già preparatore atletico della Nazionale Italiana di Ginnastica Artistica, professore di tre cattedre universitarie a Torino, la sua città, nonché docente e allenatore della Federazione Pesistica Italiana e preparatore atletico nello sci e nel pugilato.

“Conoscendo il presidente Francesco Poesio – racconta Michela Francia ho capito il valore del progetto che sta mettendo in piedi e ci ho creduto da subito, ho accettato prima di vedere la realtà. Questo dice tutto. C’è un grande impegno a livello organizzativo per costruire un ambiente per fare un altissimo livello ed è una bella sfida”.

Che ambiente ha trovato a livello di struttura e di preparazione delle atlete?
“La struttura è una palestra dove possiamo fare un buon lavoro, l’attrezzatura è completa. Per quanto riguarda la preparazione delle ragazze c’è da fare tanto, ma siamo qui per fare questo. Insieme a me c’è uno staff di tecnici e di specialisti importante, quindi stiamo collaborando tutti insieme e sicuramente verrà fuori un bel lavoro”.

“La preparazione fisica è fondamentale – dice Donato Formicola -. Infatti Francesco Poesio ha voluto curare questo aspetto chiedendomi di partecipare al suo progetto, che è un progetto molto importante e che richiede tanta attenzione perché stiamo parlando di soggetti di età differenti, ma soprattutto di soggetti che stanno crescendo non soltanto come atleti, ma anche come persone. Parliamo infatti di bambine in fase di sviluppo, quindi la preparazione fisica diventa una pietra miliare sia della parte educativa, pedagogica, che nella parte atletica, e questo è un aspetto che vogliamo curare tutti. Infatti nella cura di alcuni aspetti, che possono essere atteggiamenti posturali oppure limitazioni nella prestazione, in realtà dietro c’è anche l’obiettivo di mantenere in salute e in perfetta crescita la fisicità di queste atlete. Questo è un contributo che va valutato anche insieme allo staff che cura la fisioterapia, la riabilitazione, l’analisi osteopatica, tutta una serie di aspetti che sembrerebbero corollari di secondo ordine ma che in realtà diventano di pari livello. Questa è la parte più importante di questo progetto, che prevede una simmetria totale delle competenze benché siano di differenti ambiti, ma tutte rivolte alla preparazione atletica. Diventa molto stimolante lavorare in un team di questo genere”.

Come ha trovato la palestra della Ginnastica Riccione?
“La struttura posso dire che ha tutto quello che può servire. È ovvio che in futuro c’è la possibilità di avere l’esigenza di richiedere attrezzature più sofisticate. In realtà per l’alto livello che si può ottenere c’è tutto il necessario, quindi si può lavorare benissimo”.

Come sarà impostato il lavoro?
“Il lavoro inizialmente partirà da uno studio di percezione corporea, di studio del movimento per allargare in maniera importante la base – continua Michela Francia -. Dopo verrà costruito tutto un lavoro tecnico di impostazione e poi di programmazione finale”.

La nuova DT della Sezione Artistica è entusiasta del team di lavoro.
“La cosa più bella anche per me che in 35 anni di esperienza ho girato mezza Italia, lavorando con tecnici di tutti i generi, è il fatto di trovare tutti questi specialisti che collaborano insieme, è una cosa eccezionale e costruttiva un po’ per tutti. Ci scambiamo le varie competenze, le rielaboriamo insieme, e questo è veramente particolare”.

Quali sono gli obiettivi?
“Gli obiettivi sono sempre altissimi – è sempre Michela Francia a parlare –. C’è da costruire tanto, c’è da lavorare tanto, ma c’è un grande entusiasmo. Quindi si parte da una base e cerchiamo di andare più in alto possibile, ma qui i presupposti ci sono. Quindi ci impegneremo a fondo”.

Dove possono arrivare la Ginnastica Riccione e le sue atlete?
“Fondamentale è l’impegno di tutti, a partire dalle ragazze, che in realtà devono essere allenate ad essere allenate prima ancora di diventare atlete che possano vincere a ogni livello – risponde Donato Formicola -. In un progetto di preparazione atletica a lungo termine gli obiettivi possono essere ambiziosi, ma davanti alla volontà di costruire passo dopo passo un miglioramento allora si può arrivare verso l’infinito perché non c’è limite a un ragionamento del genere. Quello che possiamo stabilire sono dei micro obiettivi da raggiungere volta dopo volta e di conseguenza poi rivolgerci ad obiettivi sempre più grandi. Quindi non c’è limite a quello che possiamo ottenere”.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO