Indietro
menu
l'incontro in Municipio

A Santarcangelo il sostegno di Avis e Ven èulta per i profughi ucraini

In foto: l'incontro in Municipio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 3 lug 2022 10:57 ~ ultimo agg. 10:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Avis Santarcangelo va in sostegno del gruppo Ci.Vi.Vo. Ven èulta con una donazione che finanzierà attività destinate ai rifugiati ucraini presenti a Santarcangelo. La consegna del contributo è avvenuta in settimana alla presenza dell’assessore ai Servizi sociali Danilo Rinaldi che ha accolto in municipio Fabio Camagni, presidente di Avis Santarcangelo, e Giorgia Spada, referente del gruppo Ven èulta. Nei mesi estivi l’attività di Ven èulta si sospende per riprendere poi a pieno regime a settembre: per qualsiasi necessità resta comunque possibile contattare i Servizi sociali del Comune (palazzo municipale primo piano, scala A) al numero 0541/356234 o all’indirizzo mail servizisocialisantarcangelo@vallemarecchia.it.
“Ringraziamo Avis Santarcangelo per la donazione, che si dimostra sempre attenta alle necessità del territorioaffermano la sindaca Alice Parma e l’assessore ai Servizi sociali Danilo Rinaldi – e il gruppo Ven èulta che in poco più di un anno e mezzo dalla sua formazione ha già fatto tanto per la nostra città”.
“Nato nel pieno della pandemia, il gruppo ha sempre lavorato al fianco dell’Amministrazione comunale nel sostegno ai nuclei fragili e a rischio di emarginazione – proseguono la sindaca Parma e l’assessore Rinaldi – organizzando campagne di raccolta fondi e altre iniziative di beneficienza. Iniziative che non si sono fermate con la pandemia ma che sono state fondamentali anche nell’ambito dell’emergenza ucraina: oltre ai 200 residenti santarcangiolesi in difficoltà seguiti dai volontari, sono stati circa 80 i profughi ucraini che hanno ricevuto beni di prima necessità, una mano amica in uno dei momenti più drammatici che possa affrontare un essere umano”.