Indietro
menu
società fallita: ora il rilancio?

L'hotel Duo.Mo nel centro di Rimini all'asta per 4 milioni

In foto: l'ingresso dell'hotel Duo.Mo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 14 giu 2022 18:17 ~ ultimo agg. 15 giu 11:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’hotel Duo.Mo di Rimini, l’avveniristico 4 stelle situato nel centro della città e progettato nel 2006 dall’archistar israeliana Ron Arad, è stato messo all’asta. Il prossimo 30 giugno, alle ore 11, presso il tribunale di Rimini, ci sarà la vendita senza incanto con base d’asta fissata a 3 milioni 950 mila euro. Le offerte in busta chiusa prevedono un aumento che non potrà essere inferiore ad 80 mila euro.

Chi si aggiudicherà il Duo.Mo farà sue oltre alla struttura di 2mila metri quadri, dotata di 34 camere e 9 suite, anche tutto l’arredamento, le licenze, i titoli abilitativi con cui viene attualmente esercitata l’attività alberghiera e i contratti di lavoro con i dipendenti indicati nella documentazione agli atti della procedura.

Voluto fortemente da un noto imprenditore locale del settore, che da anni però non è più al timone del Duo.Mo, il quattro stelle era finito nelle mani della John Perry srl, oggi in fallimento, e gestito fino al 2020 dalla Ghp srl, attualmente in liquidazione, che negli anni a pieno regime pagava un canone attorno al 12-13 per cento dei ricavi totali dell’hotel.

Ai tempi della sua realizzazione, l’albergo di design era costato circa 10 milioni di euro. A regime, la struttura (oggi affidata al curatore fallimentare Andrea Ferri) vantava un giro d’affari di circa un milione.