Indietro
mercoledì 1 febbraio 2023
menu
Gara amichevole

La prima volta di San Marino-Islanda: le parole di Costantini e Grandoni

In foto: Andrea Grandoni e Fabrizio Costantini (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 8 giu 2022 19:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Terza partita in otto giorni per la Nazionale di San Marino, che domani (giovedì) incrocerà in amichevole l’Islanda prima di rituffarsi in clima UEFA Nations League con la trasferta di Malta (12 giugno 2022, ore 20:45).

Fisiologici alcuni avvicendamenti nella formazione titolare, ma Costantini chiarisce che i pensieri non siano rivolti alla sfida di domenica: “Domani sera vedremo sicuramente qualche cambiamento che coinvolgerà anche alcuni dei nostri attori protagonisti, ma la Nazionale di San Marino non può e non vuole permettersi di prendere partite alla leggera. Non è nel nostro modo di essere: ho la fortuna di contare su un gruppo omogeneo che ha dato sempre ottime risposte in tutti i suoi interpreti, tanto da chi è partito titolare a chi è entrato in corsa”.

Non si discosta da questo pensiero nemmeno Andrea Grandoni, esterno mancino che ha recentemente sfondato il muro delle 30 presenze in Biancazzurro. A precisa domanda, circa l’approccio che avrà San Marino alla luce dei due episodi alquanto deludenti nelle ultime partite – il gol ed il rigore negato, rispettivamente da Estonia e VAR –, non ha mostrato dubbi: “Avremo lo stesso approccio e atteggiamento che abbiamo dimostrato con Estonia e Malta. È chiaro che la scottatura sia evidente ed abbiamo la fortuna di giocare immediatamente per provare a rifarci. L’Islanda è un’ottima squadra, molto dotata atleticamente e fisicamente. Pertanto, cercheremo di stare alti, aggredirli il più possibile ed evitare di schiacciarci. Le palle inattive sono un elemento che sanno sfruttare molto bene e dovremo cercare di negargli questo tipo di sbocchi. In sintesi, dovremo portare in campo la stessa prestazione fornita con Estonia e Malta, indipendentemente dal fatto che giocheremo un’amichevole. Per noi esiste solo la Nazionale di San Marino e non c’è alcuna differenza tra amichevoli, Nations League o qualificazioni ad Europei e Mondiali”.

Interrogato sul fitto calendario di impegni, con pochi giorni per recuperare tra uno e l’altro, Costantini commenta: “Queste serie di incontri sono estremamente dispendiosi. Lo sono per tutti e forse un po’ più per noi, che – come tutti sanno – siamo una squadra composta in grandissima parte da giocatori dilettanti. Sono comunque molto soddisfatto della risposta del gruppo: anche contro Malta abbiamo cambiato quattro giocatori rispetto alla partita di Tallinn, eppure la prestazione è stata di altissimo livello. Con ogni probabilità anche domani vedremo 4-5 avvicendamenti tra i titolari e non solo perché domenica ci attende la trasferta di Malta. Tutte le partite sono per noi importanti e vanno onorate fino all’ultima goccia di sudore: ci teniamo sempre a fare bene”.

FSGC | Ufficio Stampa