Indietro
menu
Vicenda di un anno fa

Giovani rapinati col coltello. Secondo arresto dei Carabinieri

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 giu 2022 09:20 ~ ultimo agg. 09:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri della Stazione di Rimini-Miramare hanno arrestato un 21enne gravemente indiziato di rapina, in esecuzione dell’ordinanza di misura cautelare personale emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Rimini su richiesta della locale Procura della Repubblica.
Il provvedimento cautelare è frutto dell’indagine scattata a seguito di una rapina, commessa nella notte del 23 agosto 2021, sul lungomare di Rimini sud, ai danni di due giovani.
Le attività d’indagine avevano già permesso di identificare il presunto complice, poi tratto in arresto il 4 febbraio scorso su specifica ordinanza di custodia cautelare ad Andria, dove nel frattempo si era trasferito.
L’evolversi delle indagini ha consentito di ricostruire l’intera vicenda della serata, in cui le due vittime erano state avvicinate da altri due giovani con una banale scusa e, dopo aver chiacchierato per un po’, questi ultimi avrebbero estratto un coltello, facendosi consegnare portafoglio, cellulare ed un orologio; inoltre, non paghi di ciò, avrebbero richiesto alla vittima la password del telefono, ma al rifiuto gli avrebbero inferto un fendente al fiancato sinistro che fortunatamente era stato schivato.
L’attività, svolta sotto la direzione dalla Procura della Repubblica di Rimini, ha quindi permesso di individuare entrambi i presunti autori degli atti criminosi, l’ultimo dei quali è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.