Indietro
menu
indaga la squadra mobile

Aggressione con un coccio di bottiglia di fronte alla stazione, un 18enne in ospedale

In foto: Le macchie di sangue sotto la pensilina del bus (foto Migliorini)
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 giu 2022 22:03 ~ ultimo agg. 10 giu 15:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ancora un accoltellamento di fronte alla stazione ferroviaria di Rimini, nello stesso punto in cui fu ucciso nel novembre scorso il 74enne filippino Galileo Landicho.

Le immagini Adriapress

Stando alle prime informazioni raccolte, intorno alle 19.45, all’altezza della pensilina del bus, di fronte al fast food in piazzale Cesare Battisti, si è consumata una feroce aggressione tra nordafricani. Due i contendenti. Un 18enne marocchino è stato colpito da un connazionale con un coccio di bottiglia al braccio sinistro e al costato, prima di crollare a terra. Copiosa la perdita di sangue, con le macchie ben visibili sull’asfalto nonostante la pioggia. L’autore dell’aggressione è poi fuggito a piedi.

Alcuni testimoni avrebbero visto una parte della zuffa, poi l’inseguimento e il ferimento. Sconosciuti, al momento i motivi che hanno portato all’aggressione. Sull’accaduto indagano gli uomini della Squadra Mobile, che hanno raggiunto piazzale Cesare Battisti insieme ai colleghi delle Volanti e ai militari dell’Esercito di presidio in zona.

Il ferito è stato trasportato all’Infermi di Rimini in codice di massima gravità. Le sue condizioni non sarebbero gravi e in serata potrebbe essere dimesso. Presto verrà sentito dagli investigatori diretti dal vice questore aggiunto Mattia Falso.