Indietro
menu
incubo domestico

Un sms a un'amica la salva dalla violenza del marito. Arrestato 44enne

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 14 mag 2022 13:17 ~ ultimo agg. 15 mag 07:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Claudio (nome di fantasia, ndr) mi sta picchiando, chiama la polizia”. E’ stato un sms d’aiuto, inviato di nascosto ad un’amica, a salvarle la vita. Il marito, infatti, si era avventato su di lei come una furia e aveva iniziata a prenderla a pugni. E’ quanto accaduto domenica scorsa in un’abitazione a Santa Giustina, dove una donna (della quale omettiamo volontariamente ogni riferimento che potrebbe renderla riconoscibile) è stata picchiata selvaggiamente dal marito al termine di una banale discussione.

L’amica della vittima, appena letto il messaggio, ha subito allertato la polizia. Quando sul posto è arrivata la Volante, la coppia era uscita in strada. La donna, visibilmente scossa, è subito corsa verso i poliziotti come a chiedere protezione. E’ riuscita a dire solo poche frasi, sufficienti però a far capire cosa fosse successo tra le mura domestiche. Il marito, un 44enne italiano, che schiumava ancora rabbia, noncurante della presenza degli agenti, ha continuato a ricoprire la moglie di insulti e minacce.

La vittima, una volta messa al sicuro, è stata affidata alle cure dei sanitari del 118, che in ambulanza l’hanno trasportata al pronto soccorso dell’Infermi, da dove è stata dimessa poche ore dopo con una prognosi di 10 giorni. I pugni ricevuti al volto e al capo le hanno provocato la frattura del setto nasale e varie escoriazioni. Non era la prima volta, però, che subiva percosse e maltrattamenti da parte del marito. Che è stato arrestato per lesioni personali aggravate e denunciato per maltrattamenti in famiglia. Attualmente è agli arresti domiciliari in un’altra abitazione.

Oltre alle conseguenze penali, il 44enne è stato raggiunto da un provvedimento di ammonimento per violenza domestica a firma del questore di Rimini, Rosanna Lavezzaro.