Indietro
menu
la vertenza resta aperta

Sospeso lo sciopero di lunedì dei lavoratori delle officine di Trenitalia

In foto: una passata manifestazione davanti alle officine di Trenitalia a Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 7 mag 2022 14:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A seguito dell’incontro di venerdì 6 maggio presso la sede della Prefettura di Bologna, FILT CGIL, FIT CISL e UILTRASPORTI hanno sospeso lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori ex Ogr Componenti ora OMC Trenitalia Bologna ed ex Ogr ora OMCL Trenitalia Rimini. Alla riunione presieduta dal prefetto Forlenza ed alla presenza della questura, dell’assessorato ai Trasporti dell’Emilia-Romagna, dei vertici di Trenitalia e Trenitalia-Tper sono stati condivise le basi per la definizione di accordi che potranno tutelare produzione ed occupazione nelle officine di Trenitalia OMC dell’Emilia-Romagna.

Nel garantire il mantenimento dei volumi occupazionali negli stabilimenti di Bologna e Rimini, verrà internalizzato il secondo livello di manutenzione dei materiali Rock e Pop di Trenitalia-Tper nell’officina di Trenitalia OMC di Bologna, valorizzando il know-how tra le due Società. Per l’OMCL di Rimini si prospetta un percorso di riconversione nel medio periodo con nuove e diverse lavorazioni. FILT CGIL, FIT CISL e UILTRASPORTI nella positività del percorso iniziato ribadiscono la necessità di trovare un accordo a livello aziendale integrando quanto sopra con assunzioni di personale per Bologna ed investimenti e valorizzazioni infrastrutturali per Rimini, aspetti imprescindibili per la parte sindacale. Per tutte queste ragioni le organizzazioni sindacali hanno sospeso lo sciopero programmato per lunedì 9 maggio lasciando aperta la vertenza.