Indietro
menu
verso il voto

Paolucci, candidato Coriano Futura: "sull'antennone decideranno i cittadini"

In foto: l'antenna
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 4 mag 2022 17:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un obbrobrio di 36 metri, a ridosso del cimitero, che oscura e sovrasta il Castello malatestiano, deturpando il nostro bellissimo paesaggio. Eccola qui l’eredità di dieci anni di amministrazione Spinelli, unica ‘opera’ lasciataci in dote: un colosso d’accio che si staglia proprio davanti agli occhi“. Cristian Paolucci, il candidato sindaco di Coriano Futura, lista civica di centro sinistra interviene sull‘antenna di telefonia che già tanto ha creato dibattito in paese.

Prendersi cura di un paese vuol dire difendere anche il suo patrimonio storico e culturale, perché è attorno ad esso che nasce e si fortifica la nostra identità. Anche la Sovrintendenza ha ritenuto che l’Antennone stia arrecando un danno irreparabile e ha indicato all’amministrazione comunale di Coriano di dare avvio, a sue spese, ad un progetto di ripristino dell’area, consistente nello smontaggio dell’impianto e nella completa rimozione della struttura di fondazione”.

Sulle scelte da intraprendere Paolucci precisa: “𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐂𝐨𝐫𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐅𝐮𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐜𝐨𝐧𝐝𝐢𝐯𝐢𝐝𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐥𝐚 𝐫𝐢𝐜𝐡𝐢𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐒𝐨𝐯𝐫𝐢𝐧𝐭𝐞𝐧𝐝𝐞𝐧𝐳𝐚, 𝐦𝐚 𝐥𝐚𝐬𝐜𝐞𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐢 𝐜𝐢𝐭𝐭𝐚𝐝𝐢𝐧𝐢 𝐚𝐝 𝐞𝐬𝐩𝐫𝐢𝐦𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐩𝐚𝐫𝐞𝐫𝐞 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐫𝐦𝐚𝐧𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐀𝐧𝐭𝐞𝐧𝐧𝐨𝐧𝐞, 𝐞 𝐝𝐞𝐜𝐢𝐝𝐞𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐞 𝐬𝐜𝐞𝐥𝐭𝐚 𝐚𝐝𝐨𝐭𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐬𝐨𝐥𝐨 𝐝𝐨𝐩𝐨 𝐚𝐯𝐞𝐫 𝐚𝐬𝐜𝐨𝐥𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐥𝐚 𝐥𝐨𝐫𝐨 𝐯𝐨𝐥𝐨𝐧𝐭𝐚̀. Nel frattempo ci impegniamo fin da ora a tutelare al meglio il nostro territorio attraverso: l’𝐚𝐝𝐨𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐮𝐧 𝐫𝐞𝐠𝐨𝐥𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐜𝐡𝐢𝐚𝐫𝐨 sull’installazione, la localizzazione e il monitoraggio degli impianti di radiotelecomunicazione, in linea con le normative vigenti; andando ad individuare e mappare i luoghi sensibili rispetto ai quali regolamentare l’insediamento delle Antenne”