Indietro
menu
per tre anni

Monitoraggio elettrosmog: convenzione tra Comune di Coriano e Arpae

In foto: Repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 13 mag 2022 11:34 ~ ultimo agg. 11:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Giunta di Coriano ha recentemente approvato la convenzione tra il Comune e l’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia (Arpae) per l’affidamento di attività di monitoraggio dell’inquinamento elettromagnetico da impianti di telefonia mobile nel territorio comunale.

La Legge regionale stabilisce che i Comuni perseguono obiettivi di qualità al fine di minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici contemperando però questa salvaguardia con la diffusione degli impianti necessari alla fornitura dei servizi di telecomunicazione previsti e regolamentati dalle norme nazionali. L’Amministrazione comunale, per il controllo e la vigilanza ambientale, utilizza le strutture delle agenzie regionali per la protezione dell’ambiente, come indicato dalla Legge 36/2001.

I precedenti controlli relativi alla stima dei livelli di campo elettrico generato da stazioni radio base ed emittenti radiotelevisive sono stati effettuati dalla Provincia di Rimini negli anni 2005, 2007, 2008 e 2009, dopo i quali non risultano successive attività di controllo e monitoraggio.

Arpae effettuerà il monitoraggio in continuo dei livelli di campo elettromagnetico a radiofrequenze e microonde utilizzando una centralina di proprietà dell’agenzia stessa e verrà anche effettuata la determinazione teorica dei livelli di campo elettrico prodotto dalle stazioni radio base e predisposizione della cartografia tematica dei valori di campo elettrico sul territorio comunale.

Nel triennio di riferimento della convenzione (2022-2024) verrà effettuato il monitoraggio in almeno 15-18 postazioni come scuole e altri siti che presentino potenziali criticità del contesto urbanistico-territoriale. In ogni postazione il monitoraggio sarà effettuato per un periodo di almeno due settimane così da cogliere l’eventuale variabilità.

I risultati delle singole campagne di misura – a conclusione del lavoro – saranno pubblicati sul sito web di Arpae. Il costo totale di tutta l’attività di monitoraggio è di 21.000 euro, suddiviso in tre anni, per un importo annuo di 7.000 euro.