Indietro
lunedì 27 giugno 2022
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

La Virtus fa suo il primo turno dei playoff: 6-2 all'Arzachena

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 24 mag 2022 12:09 ~ ultimo agg. 12:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con un risultato tennistico la Virtus Romagna si impone nel primo turno dei playoff, superando per 6-2 l’Arzachena al termine di una partita dominata e ampiamente indirizzata già dal primo tempo.

La Virtus di Imbriani inizia dunque nel migliore dei modi questo viaggio nella post season, superando il primo turno con autorevolezza, determinazione e un ottimo gioco di squadra. Tutti elementi che fanno ben sperare in vista del secondo turno di domenica prossima dove le virtussine affronteranno in casa il Pero. Dopo una prima breve fase di studio è la Virtus a prendere in mano l’amministrazione della partita e passa in vantaggio con De Oliveira al 4’. È una partita combattuta e il vantaggio delle padrone di casa non dura molto: al 10’ l’Arzachena impatta sul 1-1. La Virtus però non si scompone, anzi ricomincia a giocare con ancora maggiore efficacia e ritmo. Al 13’ inizia la festa virtussina che nel giro di sette minuti si porta sul risultato parziale di 5-1, mettendo in mostra una delle fasi di gioco più brillanti dell’intera stagione. Il vantaggio è opera di Berti, che conclude al meglio al termine di una grande azione individuale, e poco dopo tocca a Falcioni andare in gol, questa volta con un bel diagonale scoccato vicino all’out di destra su suggerimento di Mencaccini. Siamo nell’ultimo quarto del primo tempo e l’Arzachena decide di tentare il tutto per tutto schierando il portiere di movimento, una scelta che viene punita da Berti che sigla la doppietta personale con un tiro in demi-volée dalla propria metà campo. La rete che manda al riposo le squadre, invece, porta la firma di Guidi che chiude in estirada un contropiede portato avanti alla perfezione dalla squadra di Imbriani.

La ripresa vede principalmente le padrone di casa gestire l’ampio vantaggio, grazie ad una buona fase di possesso e all’ottima lettura dei momenti del match. L’Arzachena prova a rendersi pericolosa ma la Virtus allunga ulteriormente, questa volta con Giuva che trasforma ottimamente un calcio di punizione dal limite. L’ultimo episodio della partita è il gol delle sarde che chiude il risultato sul definitivo 6-2 che proietta le romagnole al secondo turno dei playoff.

Al termine del match a parlare è il vicecapitano Sara Berti, autrice anche quest’oggi di una grande prestazione condita da ben due gol, uno più bello dell’altro. «Sono davvero molto soddisfatta – commenta entusiasta Sara -, abbiamo giocato un buon futsal, con un buon ritmo, gestendo bene i momenti di difficoltà e siamo state brave a non disunirci quando abbiamo subito il pareggio».

Poi aggiunge: «Non era una partita semplice, il valore delle avversarie lo conoscevamo bene ma il nostro merito è stato quello di scendere in campo sin da subito molto determinate».

Berti si concentra poi sul momento personale che sta attraversando: «Personalmente sto vivendo un buon momento fisico e mentale, un duplice aspetto che mi fa scendere in campo serena. Ora abbiamo un paio di giorni per ricaricare le pile e cominciare a preparare la partita di domenica».

E a proposito di domenica, infine, un pensiero sul prossimo avversario in questo cammino dei playoff: «Abbiamo affrontato il Pero diverse volte quest’anno, ma sarà una sfida diversa da tutte le altre. Non dobbiamo sottovalutare le nostre avversarie, anzi dobbiamo giocare come sappiamo fare per poterci togliere un’altra soddisfazione. Arrivate a questo punto non sono permesse sbavature».